Giornata invernale a Trieste: freddo pungente e bora a 100km/h!

MeteoWeb

E’ tornata la bora a Trieste. Dalla notte scorsa soffiano fredde raffiche, giunte fino alla velocita’ di 100 chilometri orari. Il vento ha causato i soliti disagi: antenne divelte, tegole staccate, rami e pezzi di cornicioni caduti. I brevi ma frequenti acquazzoni hanno scoraggiato i triestini dall’uscire di casa cosi’ sono pochi i passanti in giro in occasione della prima giornata invernale dal punto di vista meteo. I vigili del fuoco dalla notte scorsa hanno compiuto una settantina di interventi, tutti per piccoli danni o emergenze. Alcuni anziani sono caduti, spinti dal vento, riportando lievi contusioni. La temperatura e’ scesa di una decina di gradi, oggi e’ intorno ai sette gradi. A causa delle forti piogge l’Isonzo nella zona di Gorizia e il suo affluente Vipacco sono stati in piena per alcune ore della notte; il loro livello e’ cominciato a scendere nuovamente questa mattina. Disagi e danni, in particolare per un ristorante dove le acque hanno distrutto arredi e altro per un valore di 80 mila euro. A Tarvisio ed altre zone di montagna dell’alto Friuli ha fatto la sua comparsa un po’ di neve.