Il ciclone Nilam s’è abbattuto sull’India sud/orientale: almeno due morti

MeteoWeb

Almeno due persone sono morte oggi a causa del ciclone Nilam che si e’ abbattuto sulla costa sud orientale dell’India. Lo riferisce l’agenzia Pti. Una delle vittime apparteneva all’equipaggio di una petroliera che si e’ arenata a causa del forte vento a circa 55 chilometri dal porto di Chennai, nello stato meridionale del Tamil Nadu. L’uomo e’ affogato dopo che la scialuppa di salvataggio dove si trovava con altri marinai si e’ rovesciata dopo essere stata travolta dalle enormi onde sollevate dall’uragano. Il ciclone, proveniente dalla Baia del Bengala, ha raggiunto la costa nella serata con venti fino a 100 km all’ora e fortissime piogge. I meteorologi prevedono che nelle prossime due ore la sua forza dovrebbe progressivamente diminuire. Circa 5 mila persone sono state evacuate dalla citta’ di Chennai fin da stamane per paura di inondazioni. Il ciclone ha colpito anche lo storico porto di Mamallipuram, famoso per i templi scavati nella roccia e la ex colonia francese di Puducherry (ex Pondichery).