Il fronte freddo abborda l’ovest Sicilia, nelle prossime ore piogge e rovesci sparsi accompagneranno il calo termico sull’isola

MeteoWeb

Il fronte freddo, oramai attestato tra Sardegna e Tirreno occidentale, con a seguito l’aria fredda di lontane origine artico marittime, rallenta un po’ la sua corsa verso levante. Proprio in queste ore la parte più avanzata del fronte ha abbordato la Sicilia occidentale, fra trapanese e palermitano, apportandovi le prime piogge e i primi rovesci che precedono l’ingresso dell’aria fredda nei bassi strati. Ciò dovrebbe provocare una posticipazione, di qualche ora, delle piogge e dei rovesci, che fra tardo pomeriggio e serata, raggiungeranno anche il messinese, con effetti più sporadici su parte dell’ennese, il catanese e  il siracusano più interno, ove si inserirà una sostenuta ventilazione occidentale.

Qualche temporale, di breve durata, si potrà originare lungo le coste tirreniche, fra palermitano e messinese, non appena l’aria fredda, che sfonderà da Ovest, scorrerà sopra le più calde acque del basso Tirreno, producendo un consistente “gradiente termico verticale” (notevoli contrasti termici) tra media e bassa troposfera che attiverà intensi moti ascensionali, con la formazione di imponenti annuvolamenti cumuliformi (cumulonembi). Per quanto concerne il calo termico esso comincerà ad avvertirsi già dalla serata sulla Sicilia occidentale, estendendosi al resto dell’isola fra la prossima notte e la prima mattinata di domani, quando su quasi tutte le località isolane si respirerà aria decisamente più fresca, per non dire fredda nelle aree montuose dell’entroterra.