India: uccisi 39 rinoceronti 69 tigri nei primi 9 mesi del 2012

MeteoWeb

L’India ha perso nei primi nove mesi del 2012 39 rinoceronti e 69 tigri, a causa dell’azione dei cacciatori di frodo e del maltempo che si e’ abbattuto sul nord del paese. Lo scrive oggi il quotidiano Hindustan Times. Per quanto riguarda le tigri, la statistica e’ particolarmente allarmante perche’ la perdita di quest’anno e’ cinque volte superiore a quella del 2011 (-13 tigri) e la piu’ alta dal 2001, quando morirono 72 grossi mammiferi. Kishore Rithe, memmbro della direzione del Dipartimento nazionale della fauna, ha precisato che delle 69 tigri perdute, ”41 sono state vittime dei cacciatori di frodo che operano al margine delle riserve, dove i controlli sono meno attenti”. Per quanto riguarda invece i rinoceronti, si e’ appreso che 28 sono affogati negli allagamenti avvenuti nel Parco nazionale di Kaziranga, che si trova nello Stato nord-orientale dell’Assam, dove vi e’ stata una recente eccezionale ondata di maltempo. Altri undici animali sono caduti invece preda di cacciatori di frodo. Al mercato nero una tigre vale quasi mezzo milione di euro, mentre un corno di rinoceronte raggiunge quasi i 600.000 euro.