Ischia, Lipari e Venezia sotto l’acqua alta autunnale

    /
    MeteoWeb

    Come già descritto in note precedenti, il transito della perturbazione che ha provocato il maltempo delle scorse ore, ha causato anche un sensibile abbassamento della pressione atmosferica in corrispondenza del massimo effetto dell’attrazione lunare sulle maree. Di conseguenza tra il 27 e 29 ottobre 2012 si è registrato un significativo sollevamento massimo del livello marino, in corrispondenza delle alte maree, di oltre 40 cm sullo zero idrometrico dei mareografi di Napoli e di Ginostra nelle Isole Eolie.

    Anche a Venezia si è verificata la prima acqua alta dell’autunno, di entità nettamente superiore a quella del basso Tirreno.

    Mentre siamo abituati a vedere parzialmente inondata la città lagunare, sorprende vedere un fenomeno simile nel Mar Tirreno.

    Mentre a Venezia il fenomeno è studiato e prevedibile e sono state adottate misure di mitigazione, a Ischia e Lipari ogni volta l’acqua alta coglie impreparati cittadini e istituzioni con gravi inconvenienti all’economia locale.

    Considerato che il fenomeno è ripetitivo e continuerà a verificarsi anche in futuro in quanto dipende dalla quota troppo bassa della banchina in Riva Destra e lungo via Iasolino del Porto d’Ischia e del porto di Lipari in corrispondenza di via M. Amendola, che non sono “in sicurezza” attualmente, per motivi diversi. La banchina della Riva Destra del porto di Ischia è troppo bassa mentre in via Iasolino e via Amendola l’acqua invade le strade infiltrandosi nelle caditoie che di solito servono a fare defluire l’acqua piovana in mare.

    Durante il transito delle perturbazioni atmosferiche che causano un abbassamento sensibile della pressione il livello marino, come è noto, si solleva; se contemporaneamente si ha il massimo effetto della marea astronomica il sollevamento si amplifica causando molto spesso l’allagamento delle banchine basse.

    Abbiamo anche proposto interventi semplici ma efficaci per controllare ed eliminare gli allagamenti. Finora i responsabili delle amministrazioni hanno trascurato il problema, forse in attesa di una emergenza?

    Di solito i fenomeni di acqua alta si intensificano tra l’autunno e l’inverno come accaduto tra il 2009 e 2010.

    Facciamo presente che è necessario risolvere definitivamente il problema come già evidenziato 2 anni fa!

    Le immagini allegate evidenziano (grazie a riprese di Gennaro Savio a Ischia e a immagini pubblicate da Lipari Biz) l’entità del sollevamento marino avvenuto tra il 27 e 29 ottobre u.s.

    Ringrazio per la collaborazione Valerio Buonomo, c/o IAMC-CNR.