L’aria fredda artico marittima entra sul Mediterraneo; bufera di “mistral” in atto su Marsiglia, raffiche fino a 94 km/h

MeteoWeb
Forti venti di "mistral" sul golfo del Leone

Come previsto l’aria fredda, di origini artico marittime, si è incanalata all’interno della valle del Rodano, sfociando sul golfo del Leone attraverso furiose raffiche di “mistral”, che hanno raggiunto picchi di oltre gli 80-90 km/h, con punte prossime i 100 km/h. Una volta intrufolato dentro la valle del Rodano, che rappresenta l’unico valico penetrabile alle masse d’aria fredde che scivolano da Nord o NO tra il Massiccio Centrale Francese e le Alpi occidentali, il flusso eolico, per l’effetto dell’incanalamento orografico, man mano che scivola verso sud, tende notevolmente a rinforzarsi uscendo con fortissime raffiche lungo l’area della foce del Rodano, fra la città di Orage e la periferia occidentale di Marsiglia.

Raffiche molto forti sul golfo del Leone

Proprio sulla seconda città francese il “mistral”, dal tardo pomeriggio/sera, è divenuto particolarmente impetuoso, spirando con fortissime raffiche da NO che hanno toccato un picco di ben 94 km/h intorno alle 09:00 PM, nella stazione dell’aeroporto internazionale di Marsiglia. L’intrusione fredda sta accompagnando anche un sensibile calo termico, tanto che sulla città francese la colonnina di mercurio è scesa già sotto i +7°C nonostante le potenti raffiche da NO, oltre i 70-80 km/h. Nelle prossime ore le forti burrasche di “mistral”, con rinforzi di tempesta, si propagheranno molto velocemente al mar di Corsica e mar di Sardegna, raggiungendo in nottata le coste occidentali di Corsica e Sardegna, dove sono attese raffiche molto forti, ad oltre i 90-100 km/h nelle aree costiere maggiormente esposte.