L’astronauta Luca Parmitano: “andrò sulla ISS per portare i colori della bandiera italiana”

MeteoWeb

L’astronauta italiano Luca Parmitano è stato scelto per rimanere a bordo della Stazione Spaziale Internazionale da Maggio a Novembre 2013. ”Io non sono un esempio, ma una possibilita”’, dice l’astronauta a proposito della sua carriera, in una breve tappa a Roma al ritorno dall’Olanda, dopo avere incontrato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), Enrico Saggese, all’Estec, il centro dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) per la ricerca scientifica e tecnologica. L’incontro all’Estec ”e’ stata l’occasione per ringraziare pubblicamente per l’opportunita’ di volo che mi e’ stata offerta dall’Italia”, ha detto l’astronauta, che si prepara a volare nel maggio 2013. Astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e maggiore dell’Aeronautica Militare Italiana, Parmitano e’ convinto che ”quando parliamo di spazio parliamo di futuro”. L’obiettivo, aggiunge, e’ ”permettere agli esploratori del futuro di andare ben oltre la nostra orbita e il nostro sistema planetario”. Per questo ”mi piace moltissimo anche parlare ai bambini perche’ fra loro si nasconde lo scienziato, il medico o l’astronauta del futuro”. A proiettare Parmitano nel futuro e’ stata una lunga esperienza che lo ha portato in giro per il mondo, ma che ha le radici in Italia. ”Ho fatto le scuole pubbliche e vado sulla Stazione Spaziale con i colori della bandiera italiana. Vorrei fare una passeggiata spaziale per portare la bandiera italiana e quella europea fuori dalla stazione orbitale”, aggiunge riferendosi ai distintivi con le bandiere che avra’ sulla tuta.