Le previsioni meteo dell’aeronautica militare: che tempesta mercoledì 31! Mappe impressionanti per tutt’Italia!

    /
    MeteoWeb

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, martedi’ 30 ottobre. Nord: cielo che tende a velarsi gia’ nella prima mattinata, ma con nuove schiarite sulle zone alpine nel pomeriggio. Nubi che invece persisteranno sulle zone pianeggianti e sulla Liguria, portando su quest’ultima delle isolate deboli piogge che potranno estendersi ai rilievi appenninici ed alla pianura lombarda nel corso della sera. Tendenza al peggioramento nelle ore notturne ad iniziare dalle regioni di nord-ovest. Centro e Sardegna: cielo che tende a velarsi sulla Sardegna, con nubi via via piu’ compatte che nel pomeriggio sera potranno dar luogo ad isolate piogge. Temporali in arrivo sul settore settentrionale dell’isola in nottata. In genere poche nubi sul centro peninsulare, ma con annuvolamenti per nubi basse sulle coste delle regioni adriatiche e sulle zone appenniniche abruzzesi, comunque in assenza di precipitazioni significative. Nuvolosita’ che pero’ nella seconda parte del giorno tendera’ ad aumentare ad iniziare dalle regioni tirreniche e in successiva estensione serale a tutto il centro peninsulare. Piogge in arrivo tra Toscana ed alto Lazio nelle ore notturne.
    Sud e Sicilia: nuvolosita’ variabile con qualche residuo piovasco sulla Puglia, sulla Sicilia settentrionale e sulla Calabria tirrenica. Poche nubi inizialmente sul resto del sud. Dal pomeriggio, tendenza a velature via via piu’ diffuse, ad iniziare dalla Sicilia ed a seguire su tutto il meridione, pur in assenza di piogge. Temperature: minime in generale ulteriore diminuzione, ma con l’eccezione del settore alpino, della Liguria e della Sicilia settentrionale, dove invece saranno in aumento. Massime in nuova diminuzione sulle regioni di nord-ovest e sulle regioni joniche e in aumento sul resto del paese. Venti: moderati ma con locali residui rinforzi da nord-ovest sulla Puglia. Deboli dai quadranti orientali ma tendenti a disporsi da quelli meridionali ed a rinforzare sulle regioni tirreniche e sulle due isole maggiori. Deboli variabili ma tendenti a disporsi dai quadranti meridionali sul resto del paese. Mari: agitati l’Adriatico meridionale e il Canale d’Otranto, ma con moto ondoso in attenuazione. Molto mossi il medio Adriatico, il basso Tirreno, lo Jonio al largo e lo Stretto di Sicilia, sempre con moto ondoso in attenuazione. Mossi il Tirreno centro-settentrionale, il Mar Ligure e il Mare e Canale di Sardegna. Poco mosso l’Alto Adriatico.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Mercoledi’ 31 ottobre. Nord: nubi in rapida intensificazione e piogge forti in arrivo, ad iniziare dal settore di nord-ovest e in successiva estensione nel corso della mattinata a tutto il settentrione. Temporali anche intensi sulla Liguria gia’ dal mattino e su Veneto e Friuli Venezia Giulia nel tardo pomeriggio e nella serata. Neve in area alpina a quote superiori ai 1000-1200 metri, ma con quota della neve che sul basso Piemonte potra’ risultare piu’ bassa, ovvero attorno ai 5-600 metri, nella mattinata, salvo poi tornare ad alzarsi. Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso con rovesci e temporali sparsi sulla Sardegna. Molte nubi con piogge e temporali anche intensi sulle regioni tirreniche, in estensione, seppur in forma piu’ attenuata a Umbria, Marche e Abruzzo nella tarda mattinata e nel primo pomeriggio.
    Sud e Sicilia
    : nuvolosita’ dapprima variabile poi via via piu’ compatta, con piogge e temporali anche intensi in arrivo nella seconda parte della giornata sulle regioni del basso versante tirrenico, sulla Sicilia e sulle zone joniche. Temperature: minime in generale sensibile aumento su tutto il paese. Massime in generale aumento, ma con l’eccezione del Piemonte occidentale, della Liguria e della fascia sub-appenninica emiliana dove saranno invece in lieve diminuzione. Venti: forti tendenti a divenire molto forti dai quadranti meridionali su tutto il centro-sud e sulle isole maggiori. Forti o molto forti da nord sulla Liguria centro-occidentale. Moderati dai quadranti orientali sulla pianura padana. Mari: molto mossi o agitati il Tirreno, il Mar Ligure, il Mar di Sardegna e l’Adriatico centro-settentrionale, con tendenza del moto ondoso ad aumentare ulteriormente fino a molto agitato. Molto mossi, tendenti a divenire agitati il basso Adriatico, lo Jonio e lo Stretto di Sicilia.
    Giovedi’ 01 novembre: tendenza al miglioramento al centro-nord, sebbene ancora con qualche pioggia nelle prime ore del giorno. Persistenza del maltempo sul meridione nella prima parte della giornata, ancora con temporali forti sul basso versante tirrenico e sulle zone joniche. Migliora anche al sud solo nel corso del pomeriggio. Temperature senza variazioni di rilievo, venti sostenuti dai quadranti occidentali e mari in genere mossi o molto mossi. Venerdi’ 02 novembre: arrivano delle schiarite ma si alternano comunque ad annuvolamenti, specie al centro-sud, dove persiste il rischio di qualche piovasco a ridosso delle aree appenniniche. Temperature in aumento, venti sostenuti occidentali e mari ancora con moto ondoso accentuato. Sabato 3 e Domenica 4 novembre: per sabato nubi che torneranno ad aumentare al nord portando delle piogge, tempo piu’ stabile al centro-sud. Per domenica il peggioramento si estendera’ alle regioni centrali, mentre sul meridione continuera’ a prevalere una maggiore stabilita.