Le previsioni meteo e le mappe dell’aeronautica militare per i prossimi giorni: nuovo peggioramento nel weekend

    /
    MeteoWeb

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: una intensa perturbazione di origine atlantica sta interessando il nostro Paese apportando condizioni di forte instabilita’ atmosferica. Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: cielo coperto con piogge e temporali abbondanti, localmente intensi, ad iniziare dal settore di nord-ovest ed in successiva estensione nel corso della sera a tutto il settentrione. Temporali particolarmente intensi sono previsti su Veneto e Friuli Venezia Giulia dal tardo pomeriggio. Precipitazioni nevose interesseranno i rilievi occidentali oltre i 1000-1200 metri, con quota neve in abbassamento fino a 600 metri sul basso Piemonte e sulle aree settentrionali dell’Appennino ligure. Centro e Sardegna: tempo instabile con rovesci e temporali diffusi e localmente intensi sulla Sardegna e sulle zone tirreniche, in trasferimento all’Umbria ed alle aree appenniniche e, in forma piu’ attenuata, sulle coste adriatiche. I fenomeni risulteranno particolarmente intensi su Lazio e Toscana. Sud e Sicilia: nuvolosita’ compatta con rovesci temporaleschi diffusi e localmente intensi, inizialmente sulle aree tirreniche e successivamente sulle restanti zone. I fenomeni saranno particolarmente intensi su Campania e Basilicata e successivamente sulle coste ioniche di Calabria, Basilicata e Puglia. Temperature: massime in diminuzione sulle zone nord occidentali e in aumento sul resto del paese; minime in aumento. Venti: forti tendenti a divenire molto forti dai quadranti meridionali su tutto il centro-sud e sulle isole maggiori. Forti o molto forti settentrionali sulla Liguria specie sul settore centro-occidentale. Moderati dai quadranti orientali sulla Pianura Padana. Mari: da agitati a molto agitati il Tirreno, il Mar di Sardegna e il Ligure sul settore di ponente; da molto mossi ad agitati i restanti bacini, con moto ondoso in aumento.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, giovedi’ 1 novembre. Nord: tendenza a variabilita’ con residui rovesci sul settore orientale ma in miglioramento nel corso della giornata. E’ atteso un nuovo peggioramento sulle zone alpine con precipitazioni sparse. Centro e Sardegna: residui fenomeni al primo mattino ma poi migliora decisamente con ampi rasserenamenti. Sud e Sicilia: ancora rovesci temporaleschi al mattino sulle zone ioniche ma in rapido miglioramento gia’ dalla tarda mattinata; ampie schiarite sulle altre zone. Temperature: senza variazioni di rilievo. Venti: in rotazione dai quadranti occidentali in genere moderati con locali rinforzi sulla toscana. Mari: da agitati a molto agitati basso Adriatico, e Ionio; da molto mossi a localmente agitati gli altri mari con moto ondoso in attenuazione.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Venerdi’ 2 novembre. Nord: locali addensamenti sull’arco alpino con isolate precipitazioni; soleggiato sul resto del nord. Centro e Sardegna: nuvolosita’ variabile con occasionali annuvolamenti sulle aree tirreniche ma con scarsi fenomeni ed ampi rasserenamenti. Soleggiato sul resto del centro. Sud e Sicilia: giornata stabile e soleggiata con poche nubi. Temperature: in aumento. Venti: da deboli a moderati dai quadranti occidentali. Mari: molto mosso o agitato il Ligure; da mossi a molto mossi gli altri mari. Sabato 3 novembre: graduale aumento della nuvolosita’ sul settore di nord-ovest con precipitazioni sparse, in estensione nel corso della giornata al resto del nord ed alle regioni centrali. Ancora stabile sul meridione, con qualche nube in piu’ sula Campania e sul Molise, dove non si escludono locali brevi piovaschi in nottata. Domenica 4 novembre: tendenza a moderato peggioramento sulle regioni peninsulari con piogge sparse, piu’ frequenti sui rilievi a nord-est ed appenninici, mentre sono escluse da fenomeni le zone ioniche interessate solo da nuvolosita’ variabile ed occasionali precipitazioni. Bello sulle isole maggiori. Lunedi’ 5 e martedi’ 6 novembre: tendenza a spiccata variabilita’ su tutte le regioni ma con tendenza a miglioramento a fine periodo.