Meteo neve: con il freddo in arrivo possibili fioccate fin in pianura al nord, tutti i dettagli

MeteoWeb
Immagine d'archivio

Il Nord si prepara a una svolta invernale coi fiocchi (è proprio il caso di dirlo). Dopo una prima perturbazione accompagnata da temperature miti seguirà un colpo di scena degno dei migliori libri gialli! La formazione di una struttura depressionaria sul Mar Ligure richiamerà aria molto fredda anche nei bassi strati, mentre aria gelida già da sabato avrà raggiunto le Regioni settentrionali. Le aree più penalizzate da questo tipo di tempo sono senz’altro il basso Piemonte, l’Oltrepò Pavese, il piacentino e l’entroterra Ligure. Forti venti da N/NE accompagneranno le precipitazioni con la quota neve in caduta libera sia a causa dell’aria fredda in quota che di quella in arrivo tramite i venti gelidi. La forza delle precipitazioni farà il resto, causando nevicate che potrebbero raggiungere le pianure pure in campo termico ovunque positivo. In questi casi può nevicare infatti anche con alcuni gradi sopra lo zero. Non attendetevi la neve sabato. Perché il mix di componenti dette prendano corpo è necessario attendere la notte tra sabato e domenica, ma allora sì che potrebbero esserci sorprese. Scontata la neve sul cuneese, anche Torino, Alessandria, Voghera, potrebbero vedere fiocchi al mattino. Bianche anche le colline sopra Savona e nell’entroterra genovese (zona ovest) a quote fino a 300 metri. Il tutto sostenuto da forti venti che abbasseranno il wind-chill e daranno la sensazione di trovarsi nel mezzo di una tempesta invernale. Neve sui 500 metri anche sull’Appennino Emiliano. Situazione potenzialmente critica sul cuneese e il savonese dove i fenomeni a bassa quota potrebbero proseguire per tutta la giornata, mentre altrove la quota neve dovrebbe innalzarsi leggermente e le precipitazioni poi cessare.

http://www.prontometeo.it