Nubifragi di ieri sera in Toscana: 2 bambini salvati in extremis a Sesto Fiorentino. Danni ingenti e disagi ancora oggi

MeteoWeb

Molta paura, ieri sera, a Sesto Fiorentino (Fi), dove due bambini sono stati messi in salvo in un sottopassaggio allagato. I soccorritori li hanno trovati sopra il tetto di un’automobile. La pioggia improvvisa, anche se di breve durata, ha creato problemi in varie zone della periferia di Firenze. Una strada nel quartiere dell’Isolotto, in seguito alla caduta di un albero. Decine le segnalazioni ai Vigili del fuoco.

Piogge brevi e violente si sono abbattute in varie zone della Toscana, nella serata di ieri. I disagi più notevoli sono stati segnalati nel livornese e nel fiorentino. Molti i sottopassi che sono stati fatti chiudere a causa degli allagamenti. Centinaia le chiamate ai vigili del fuoco. Interventi anche della Protezione civile e i vigili urbani. Piogge torrenziali anche nel pisano e nel pistoiese. Molto colpita la Maremma: a Follonica sono andati in tilt le fognature, con i tombini che non erano più in grado di contenere le acque. Così a Roccamare, a Punta Ala. A Castiglione della Pescaia il forte scirocco ha scoperchiato tutte le coperture in lamiera del bagno Balena. Problemi anche a Giglio Porto. I vigili del fuoco sono intervenuti all’Hotel Demos che ha tutti gli scantinati allagati. Resta comunque in sicurezza la Costa Concordia. Numerosi poi i problemi al traffico nell’abitato di Livorno, Pistoia e Pisa sempre a causa degli allagamenti.

Lunghe code di auto, stamani, in entrata a Firenze a causa del sospetto cedimento della scarpata su cui poggia la rampa finale del viadotto Marco Polo, che collega l’Autostrada del Sole, dallo svincolo di Firenze Sud, alla citta’ nei quartieri di Rovezzano, via Aretina, Bellariva. La colonna di vetture sulla carreggiata di entrata a Firenze arriva fino al casello autostradale e sta bloccando migliaia di pendolari. I vigili urbani hanno eseguito un restringimento della carreggiata sulla rampa discendente su via Dalla Chiesa, lasciando libera una sola corsia ricavata utilizzando gli spazi di fuga. Sul posto anche i vigili del fuoco, che stanno effettuando un sopralluogo. La pioggia della notte scorsa potrebbe essere la causa del cedimento del dosso artificiale su cui e’ costruita un’estremita’ finale del viadotto.