Oggi il 520° anniversario dell’impresa di Cristoforo Colombo, il primo meteorologo della storia!

MeteoWeb

Salpato da Palos sulle tre caravelle, il navigatore genovese Cristoforo Colombo approdò il 12 ottobre 1492 nell’isola Guanhami nelle Bahamas (oggi Waitling) che battezza San Salvador. Benche’ preceduto dal vikingo Eric il Rosso, a Colombo resta comunque il merito di aver scoperto il continente americano.
Oggi è il 520° anniversario di quell’impresa: ne parleremo pomeriggio alle 15:00 in Campidoglio, nel nostro convegno di meteorologia in cui raccnteremo – tra l’altro – quanto fu importante la meteorologia per quella scoperta.

Meteo e Clima nelle Regioni Italiane,
tra verità e leggende metropolitane

Convegno sull’informazione meteo/climatica: da Cristoforo Colombo ai  media di oggi; le verità su fenomeni estremi e cambiamenti climatici; distinzione tra i dati scientifici e catastrofici allarmismi.

Roma, 12 Ottobre 2012, ore 15.00
Sala Carroccio in Campidoglio

Programma

  • Domenico Naccari, Consigliere Comunale – Comune di Roma – Saluti e Benvenuto
  • Alfio Giuffrida, Generale dell’Aeronautica Militare: “Quel meteorologo di Cristoforo Colombo e l’importanza della meteorologia nell’avventura che portò alla scoperta dell’America”
  • Luigi Iafrate, Geografo e bibliotecario presso il Centro di Ricerca per lo Studio delle Relazioni tra Pianta e Suolo (CRA-RPS) e l’Unità di Ricerca per la Climatologia e la Meteorologia applicate all’Agricoltura (CRA-CMA): “”La Meteorologia storica romana nel contributo delle Specole più antiche della Capitale” 
  • Maria Carmen Beltrano, Ricercatrice, presso l’Unità di Ricerca per la Climatologia e la Meteorologia applicate all’Agricoltura (CRA-CMA): “Le variazioni di temperatura registrate nel centro di Roma negli ultimi 150 anni”
  • Franca Mangianti, climatologa, responsabile per 40 anni dell’Osservatorio Meteorologico di Roma – Collegio Romano: “Eventi meteorologici estremi a Roma nell’ultimo anno: confronto con la serie storica di dati rilevati in 230 anni al Collegio Romano”
  • Marina Baldi, Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ibimet-Cnr) – “Come sta cambiando il clima in Italia: i dati degli ultimi 50 anni
  • Silvio Gualdi, Direttore della Divisione “Servizi Climatici” del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici – “Scenari futuri di cambiamento climatico nel Mediterraneo e in Italia
  • Massimo Morico, Colonnello dell’Aeronautica Militare e meteorologo Rai – “Le previsioni del tempo nel III° millennio, come farle e come comunicarle
  • Massimiliano Pasqui, Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ibimet-Cnr) – “Le previsioni stagionali: una grande sfida per scienza e società
  • Gianluca Masi, – astrofisico, curatore scientifico del Planetario di Roma e responsabile del Virtual Telescope” –Fattori meteorologici importanti nell’osservazione Astronomica
  • Bruno Zolesi, INGV – Istituto Nazionale di Geo-vulcanologia “Tempeste Magnetiche e Ionosferiche, oggetto di una nuova scienza: la Meteorologia Spaziale”.

Nel corso dell’incontro saranno presentati gli affascinanti “Meteo-Romanzi” di Alfio Giuffrida, Generale dell’Aeronautica Militare: “Chicco e il cane”,Quella” Notte al Giglio”, L’anno del Niño” e “Deserto Verde”.

Presenta e modera l’incontro l’incontro Peppe Caridi, giornalista, direttore del giornale on line MeteoWeb.

Info: www.meteoweb.eu/convegno