Sciame sismico in Islanda: registrati 451 terremoti in 48 ore

MeteoWeb
Credit: icelandic Met Office

Alle 3:25 (ora italiana) della scorsa notte, un forte terremoto di magnitudo 5.2 ha scosso l’Islanda. L’evento sismico è avvenuto a circa 10 chilometri di profondità con epicentro in mare, le cui città più vicine all’epicentro sono Siglufjörður a circa 15 chilometri, e Akureyri  a 75 chilometri. In realtà l’isola è interessata da uno sciame sismico evidente, la cui scossa citata ne rappresenta la più intensa. Il sito islandese Met Office riporta ben 451 eventi tellurici da Sabato, tra cui 20 di magnitudo inferiore a 1, 204 compresi sino dalla magnitudo 1-2, 206 tra una magnitudo di 2-3, e 53 di magnitudo maggiore alla terza. La situazione è costantemente monitorata dalle autorità competenti. L’Islanda è situata sulla frattura geologica del medio Atlantico. E’ una terra di ghiacci e di vulcani, ed è per questo chiamata anche terra del ghiaccio e del fuoco. La presenza di spaccature e canyon di ogni dimensione e forma, dovuti all’incessante attività geotermica, fanno sì che la presenza delle cascate formate dall’acqua dei numerosi fiumi e ruscelli che scorrono dai ghiacciai all’oceano sia pressoché infinita, se ne contano più di diecimila su tutto il territorio.