Sentenza processo terremoto L’Aquila, esperto Cnr: “passa il devastante messaggio che i sismi sono prevedibili”

MeteoWeb

Una condanna durissima, e cio’ che preoccupa sono le conseguenze che tale pronunciamento potra’ avere: non vorrei passasse il messaggio che i terremoti si possono prevedere, perche’ cio’ e’ impossibile. In linea di principio, allora, bisognerebbe evacuare l’intera popolazione ad ogni scossa?”. Cosi’ il direttore dell’Istituto di geoingegneria del Cnr, Paolo Messina, commenta la condanna dei membri della Commissione Grandi Rischi da parte del giudice del Tribunale dell’Aquila.
L’eventuale messaggio che i terremoti possano essere previsti, afferma Messina, ”e’ molto pericoloso”. In Italia, rileva l’esperto, ”di sciami sismici ve ne sono in continuazione, in varie localita’ geografiche. Se ogni volta si dovesse provvedere a misure di evacuazione delle popolazioni interessate, cio’ creerebbe uno sconquasso enorme, dal punto di vista sociale ed economico. Una situazione assurda dal momento che – ribadisce lo specialista – il presupposto, valido in tutto il mondo, e’ che, ad oggi, i terremoti non possono essere previsti”. Spesso, spiega Messina, ”si presentano sciami sismici, anche prolungati, ai quali poi non segue alcuna scossa piu’ forte o devastante. Se, per un principio di precauzione, si dovesse ogni volta procedere all’evacuazione della popolazione, cio’ determinerebbe una situazione con effetti sconvolgenti”. Precisando di non voler entrare nel merito della sentenza, della quale ancora non si conoscono le motivazioni, la ”preoccupazione grande – conclude l’esperto – e’ che possa appunto passare nell’opinione pubblica il messaggio errato che le scosse sismiche sono prevedibili con anticipo”.