Sentenza processo terremoto L’Aquila, gli scienziati tedeschi si dicono “esterrefatti per un giudizio scandaloso”

MeteoWeb

La sentenza che a L’Aquila ha condannato a pene detentive sei scienziati per non aver saputo calcolare il momento esatto in cui sarebbe avvenuto il terremoto lascia “esterrefatti” gli scienziati tedeschi. “Sono esterrefatto per questo giudizio scandaloso“, dichiara allo ‘Spiegel’ Martin Meschede, della Societa’ tedesca di Geofisica. “Consigliero’ ai miei colleghi di non dire piu’ una parola in merito alla valutazione dei rischi“, aggiunge lo scienziato, titolare di una cattedra all’universita’ di Greifswald. Riferendosi ad una possibile futura eruzione del Vesuvio, Meschede si chiede: “Quale scienziato avrebbe voglia di esprimersi sul pericolo di eruzione del vulcano con una situazione giudiziaria del genere?”