Sentenza processo terremoto L’Aquila, il ministro Clini: “aspetto le motivazioni per capire tutto”

MeteoWeb

Aver affidato le decisioni politiche a un comitato di tecnici e scienziati penso sia stato l’errore de L’Aquila”. Lo afferma il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, parlando a Radio anch’io della sentenza del Tribunale dell’Aquila che ha condannato i membri della Commissione Grandi Rischi. Per Clinideve cambiare o essere piu’ chiara la catena di comando; non si puo’ chiedere a tecnici e scienziati di assumersi una responsabilita’ che dovrebbe essere amministrativa e in ultima istanza della politica”. Quello che serve – prosegue Clini – e’ ”avere un quadro di informazioni il piu’ chiaro possibile; a fronte di questo si devono assumere gli scenari di rischio che possono sembrare i piu’ cautelativi”. Allo stesso modo il ministro – parlando anche di rischio da dissesto idrogeologico – ritiene necessario ”investire nella prevenzione”, ribadendo che ”nel frattempo le allerte alla popolazione devono essere le piu’ cautelative possibili”.
Aspetto di leggere le motivazioni che saranno molto utili per capire; perche’ se fossero stati condannati per non aver previsto sarebbe assurdo”. Cosi’ il ministro dell’Ambiente Corrado Clini sulla sentenza per i componenti della commissione Grandi rischi sul terremoto de L’Aquila. ”Non ho mai capito il nodo dell’accusa – spiega Clini parlando a Radio anch’io – e percio’ della condanna”.