Sentenza terremoto L’Aquila, Giorello: “miope cercare capri espiatori nella comunità scientifica”

MeteoWeb

”La condanna e’ stata una mossa sbagliata: avra’ conseguenze molto pesanti sulla ricerca e anche sull’esercizio della libera professione. Cercare capri espiatori nella comunita’ scientifica e’ una scelta miope”. Giulio Giorello, docente di Filosofia della scienza all’Universita’ degli studi di Milano, commenta cosi’ la sentenza del Tribunale dell’Aquila che condanna gli scienziati della Commissione Grandi Rischi per non aver allertato la popolazione aquilana sul sisma che provoco’ piu’ di 300 vittime. ”Come uomo di scienza -spiega il filosofo all’Adnkronos- e’ difficile in certi settori, come quello dei terremoti, avere previsioni sicure. La prima cosa da cercare non e’ la predizione del tempo esatto, ma sottolineare la possibilita’ che possano verificarsi eventi di questo tipo, e prendere provvedimenti per far fronte a eventuali emergenze”. ”Ancora una volta -conclude Giorello- si conferma che in questo paese non c’e’ una percezione corretta di quello che si deve chiedere alla scienza: o le si domanda l’impossibile o la si considera un pericolo. Non ci siamo…”.