Spazio: il rover Curiosity ha raccolto il primo campione di suolo marziano

MeteoWeb

Per la prima volta il rover della Nasa Curiosity ha messo in funzione la sua paletta e ha raccolto un campione di suolo marziano. Il campione, raccolto dopo 61 giorni di missione nel sito chiamato Rocknest, e’ costituito dalla sabbia che copre la superficie di Marte ossia la regolite marziana, e sara’ usato soprattutto per un test dello strumento Chimra (Collection and Handling for In-Situ Martian Rock Analysis). Situato sul braccio robotico del rover, Chimra comprende la paletta e un dispositivo per esaminare e dividere i campioni di suolo e roccia polverizzata. Dopo la raccolta del campione, spiega la Nasa, la paletta ha lasciato un foro sulla superficie del pianeta rosso di 4,5 centimetri di diametro. La capacita’ del rover di scavare e setacciare campioni di terreno, sottolinea la Nasa, e’ una parte importante della missione: perche’ svolgera’ un ruolo cruciale nel valutare se l’area di studio ha mai avuto un ambiente favorevole per la vita. Dopo la paletta, sara’ testato fra circa un mese anche un altro strumento cruciale, il trapano per prelevare campioni di rocce in profondita’.