Terremoto Pollino: 170 interventi dei Vigili del Fuoco

MeteoWeb

I Vigili del Fuoco nei territori interessati dalla scossa di terremoto di questa notte, continuano le verifiche di stabilità degli edifici. Sono state 170 le operazioni di soccorso che hanno impegnato il contingente di 120 vigili del fuoco da stanotte. In particolare sono state verificate le condizioni di stabilità di due case di riposo per anziani nel comune di Laino Borgo (CS), che restano a scopo precauzionale non agibili. Analogo provvedimento, in attesa di accertamenti definitivi, è stato adottato per quanto riguarda l’ospedale di Mormanno (CS), nel quale dopo un primo sopralluogo sono state accertate lesioni a carico di strutture non portanti. I vigili del fuoco hanno verificato anche la presenza di lesioni a carico della cupola della chiesa di Laino Borgo, del campanile della chiesa di Mormanno e del campanile di Altomonte, che ne hanno reso necessario la chiusura al pubblico delle strutture in attesa di un primo intervento di messa in sicurezza. Verifiche di stabilità anche sulle abitazioni, un intervento che proseguirà senza sosta fino al completo controllo dei centri interessati. I vigili del fuoco hanno raddoppiato i turni di lavoro e richiamato il personale libero dal servizio per i comandi provinciali di Cosenza e Potenza, mentre le colonne mobili del Corpo nazionale sono state allertate. Per la gestione dell’emergenza e per fornire assistenza alla popolazione, sono stati attivati 3 posti di comando locale dei vigili del fuoco, uno a Rotonda (PZ) e due a Laino Borgo (CS).