Tv: su La7 torna “Atlantide” di Greta Mauro, alla scoperta della Terra e del genere umano

MeteoWeb

Atlantide arriva in prima serata su La7, domani alle 21.10, e punta sull’unione degli argomenti classici legati alla storia con nuovi temi scientifici e ambientali raccontati dal geologo e primo ricercatore del CNR Mario Tozzi, con Greta Mauro. Il primo appuntamento della stagione avra’ come scenario le Svalbard, isole norvegesi in pieno Circolo Polare Artico. Un luogo spettacolare, con i suoi ghiacci e il suo sole bassissimo sull’orizzonte, ma, soprattutto, un luogo chiave per capire il futuro della terra. Proprio alle Svalbard, infatti, molte nazioni del mondo studiano il clima e ne tengono sotto controllo i cambiamenti: tra quelle nazioni c’e’ anche l’Italia, con un centro di ricerca del CNR (che si trova nel punto da cui parti’ Umberto Nobile per la sua esplorazione artica). Nel corso della puntata, Mario Tozzi seguira’ gli esperimenti dei ricercatori italiani, li accompagnera’ nelle loro spedizioni e raccontera’ come alcuni dei fenomeni climatici piu’ violenti, i tornado, si siano intensificati negli ultimi anni: in particolare si esaminera’ la stagione dei tornado del 2011, la peggiore che l’America ricordi. Dopo aver studiato i tornado americani, si cerchera’ di capire se il fenomeno dei tornado stia aumentando anche in Italia, con immagini uniche di tornado italiani, e come (e se) il riscaldamento globale interessi il nostro paese, analizzando in particolare le alluvioni che ogni autunno si abbattono sulle coste del mar Ligure e del Tirreno, come quella che l’anno scorso, in autunno, ha colpito le Cinque Terre. Greta Mauro sara’ a Monterosso e Vernazza per documentare la tenace rinascita di quei paesi, ma anche per capire se sono stati fatti i passi necessari perche’ i disastri non si ripetano. Ma alle Svalbard non si parlera’ solo di clima: spazio, infatti, anche alla storia di queste isole e delle esplorazioni artiche, che e’ affascinante come un romanzo d’avventura, grazie alle immagini dei paesaggi delle Svalbard, mostrati in tutta la loro potenza e bellezza, e alla visita di uno degli edifici piu’ incredibili della terra, che si trova proprio su queste isole: la banca delle sementi, una grotta scavata nella roccia per custodire i semi delle specie vegetali conosciute, una specie di arca di Noe’ delle piante.