Una rara esplosione stellare rivela un nuovo Buco Nero

MeteoWeb
Credit: NASA/Goddard Space Flight Center/S. Immler and H. Krimm

Gli astronomi hanno osservato l’esplosione di un raro tipo di stella nei pressi del centro della nostra galassia che sta rivelando uno conosciuto buco nero che sta divorando gas da una stella vicina simile al Sole. La scoperta proviene del satellita della Nasa, Swift, che ha individuato una nuova e intensa fonte di raggi X a pochi gradi dal centro della Via Lattea. Gli scienziati hanno identificato l’emissione come proveniente da una nova a raggi X di vita breve: si tratta di un fenomeno che si produce quando un fiume di gas scaturisce da una stella di neutroni oppure da un buco nero. A differenza di una supernova, che è la morte esplosiva di una stella, una nova è una esplosione piu’ piccola che non distrugge una stella. Si pensa che il buco nero si trovi a 20-30 mila anni luce nelle regioni interne della galassia. Gli astronomi, che hanno chiamato la nova a raggi Swifet J1745-26, ritengono che si tratti di un evento molto raro. ”Ua nova di questo tipo è così rara che è un evento che si può osservare solo una volta a missione, e questa è la prima che Swift ha visto” ha spiegato Neil Gehrels del Goddard Space Flight Center in Greenbelt. Il team ritiene che il buco nero sia parte di un sistema binario a raggi X di piccola massa in cui i gas fluiscono da una stella in un disco intorno al buco nero, dirigendosi a spirale nel suo interno e riscaldandosi notevolmente durante questo processo.