Accordo Ministero dell’Ambiente-Telespazio per ridurre le emissioni di CO2

MeteoWeb

Analisi, riduzione, e neutralizzazione dell’impatto ambientale nel settore dei servizi satellitari. Questo il senso dell’accordo volontario sulla sostenibilita’ firmato dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini e dall’ad di Telespazio(Finmeccanica/Thales), Carlo Gualdaroni. L’intesa punta alla promozione di progetti comuni e si inserisce tra le iniziative di eccellenza della collaborazione pubblico-privato promosse dal dicastero di via Cristoforo Colombo nell’ambito del programma sulla valutazione dell’impronta ambientale che ad oggi vede coinvolti tutti i principali settori produttivi italiani. In particolare, il programma e’ finalizzato alla sperimentazione su vasta scala delle differenti metodologie di misurazione delle prestazioni ambientali, tenendo conto delle caratteristiche dei diversi settori economici, per poterle armonizzare e rendere replicabili. In questo modo Telespazio diventa capofila per il settore dei servizi satellitari nell’analisi e contabilizzazione delle emissioni di CO2 (‘Carbon footprint’), pensando alla loro riduzione. ”Il programma del ministero – spiega Clini – intende riconoscere gli impegni volontari delle imprese che raccolgono la sfida della sostenibilita’. Il ministero ha firmato accordi per l’analisi dell’impronta ambientale con oltre 70 aziende italiane. ”Telespazio – spiega a sua volta Gualdaroni – raccoglie con interesse la sfida lanciata dal ministro e intende farsi capofila tra le aziende Finmeccanica del settore spaziale per sviluppare tutte le azioni necessarie a una riduzione dell’impatto ambientale delle proprie attivita”’.