Alluvione Toscana: la procura di Grosseto coordina 4 indagini

MeteoWeb

La procura di Grosseto impegnata su quattro fronti dopo il maltempo che ha colpito la Maremma. I procedimenti aperti riguardano un fascicolo per omicidio colposo plurimo relativo alla morte dei tre impiegati dell’Enel inghiottiti da una voragine del ponte dell’Albegna e un altro fascicolo per disastro colposo relativo a tutti i fatti riguardanti i danni per le inondazioni nella zona sud della provincia. Un’altra indagine riguarda la prima vittima dell’alluvione, Giovanni Serrati, 73 anni, trovato cadavere presso Capalbio lunedi’ pomeriggio precipitato con l’auto da un ponte sul rio Chiarone; un altro fascicolo e’ stato aperto, ancora per disastro colposo, per il crollo di un bastione delle mura medievali di Magliano in Toscana. Le inchieste vengono coordinate dal sostituto procuratore di Grosseto, Alessandro Leopizzi.