Ancora maltempo in Campania: forti venti e violente mareggiate

MeteoWeb

Oltre 100 interventi, la scorsa notte, per i vigili del fuoco tra Napoli e provincia. E’ soprattutto il forte vento a determinare disagi e a causare, in particolare, la caduta di alberi in strada e di cornicioni. Tredici, al momento, le squadre in strada e, secondo quanto conferma la centrale operativa, solo danni ma nessun ferito per le numerose cadute di alberi che si sono verificate nella zona ospedaliera di Napoli, ma anche a Pianura, a Monteruscello. E’ in particolare la provincia la zona dove si e’ registrato il piu’ alto numero di interventi, come a Castellammare di Stabia, Pozzuoli e Torre del Greco. Circa trenta gli interventi da espletare.

Una violenta mareggiata ha investito le coste dell’isola di Capri. Le onde in alcuni punti hanno raggiunto i tre metri e mezzo. Venti forti dapprima di scirocco e poi di libeccio hanno flagellato l’isola azzurra fin dal pomeriggio di ieri e per tutta la notte. Clima surreale nella baia di Marina Piccola e ai Faraglioni, le zone maggiormente esposte alla mareggiata. Capri resta isolata, il mare agitato ha bloccato questa mattina tutti i collegamenti marittimi tra Capri e Napoli: anche il traghetto della Caremar e’ rimasto fermo in banchina a Napoli e non e’ riuscito a salpare alla volta dell’isola azzurra. L’unica corsa e’ stata effettuata dalla nave veloce ”Isola di Capri” tra Capri e Sorrento alle 7, le successive partenze sono state interrotte.

Nessun collegamento, al momento, tra Napoli e le isole del Golfo. A causa del mare, forza 5, e del vento, raffiche di venti nodi, stop sia per gli aliscafi che per i traghetti. Secondo quanto conferma la Capitaneria di Porto, l’unica tratta che e’ stata assicurata e’ quella da Ischia per Napoli con una nave-traghetto. Si prevede, visto che il vento si sta attenuando, che in tarda mattinata possano essere ripristinati almeno i collegamenti con i traghetti, non con i mezzi veloci.