Geologia: ecco come si formano i minerali nella crosta terrestre

MeteoWeb

Sviluppato un modello numerico che spiega l’accumulo mirato di minerali metallici nella crosta terrestre attraverso “pennacchi” fluidi che hanno origine nelle camere magmatiche di grandi dimensioni. La ricerca dell’Universita’ di Zurigo e’ pubblicata su “Science”. La maggior parte del rame, del molibdeno, e gran parte dell’oro, si trova in depositi di porfido nella crosta, ma non era chiaro finora come questi depositi di metallo si fossero formati sotto l’influenza di questa acuta temperatura e questi grandi gradienti di pressione. Ora, Weis Philipp e colleghi hanno spiegato come il metallo puo’ precipitare nella regione di incontro tra i fluidi magmatici caldi ascendenti e la convezione di fluidi meteorici piu’ freddi, formando reti estese di vene minerali che derivano dall’interno delle camere magmatiche. Secondo i ricercatori, questo equilibrio tra riscaldamento e raffreddamento controlla le caratteristiche piu’ economicamente importanti dei metalli, come le loro dimensioni e la forma dei minerali. Il modello elaborato potra’ contribuire alle future esplorazioni minerarie.