Intense aurore boreali illuminano i cieli del Canada

MeteoWeb
Credit: David E. Cartier

Le aurore polari, delle quali ci siamo occupati più volte, presentano generalmente una colorazione verdastra, talvolta viola, ma raramente rossa. La tempesta geomagnetica del 14 Novembre, tuttavia, ha mostrato proprio quest’ultima tonalità, ancora non perfettamente classificata dagli scienziati. Alcuni ricercatori ritengono che tali colorazioni siano correlate ad un grande afflusso di elettroni a bassa energia. Quando tali elettroni si ricombinano con gli ioni di ossigeno nell’atmosfera superiore, verrebbero emessi fotoni rossi. Queste apparizioni potrebbero essere collegate alle intense tempeste geomagnetiche, e allo stato attuale non è possibile prevedere quando si verificheranno. L’immagine qui sopra è stata catturata dal fotografo David E. Cartier nei pressi di Marsh Lake, a circa 40 km a est di Whitehorse, nel territorio dello Yukon, in Canada. “Sono rimasto stupito dalla profondità di colore scarlatto, riconoscibile perfettamente anche ad occhio nudo”, dice l’autore al sito spaceweather. Le previsioni della NOAA stimano una probabilità del 30-35% di tempeste geomagnetiche per le prossime 24 ore.