L’allerta meteo della protezione civile per il Sud: forti temporali da domani nelle zone Joniche

MeteoWeb

Il Centro Funzionale Centrale per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico della Protezione Civile ha emesso nel primo pomeriggio il consueto bollettino previsionale per i prossimi giorni, da cui emerge un quadro di forte allerta meteo per le Regioni meridionali e in modo particolare per le zone Joniche di Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Pubblichiamo integralmente il bollettino:

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 14 novembre 2012 con le previsioni per domani, giovedì 15:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Sicilia orientale, sui settori meridionali e ionici della Calabria e sui settori ionici della Puglia, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Calabria, Puglia e Sicilia e sulla Basilicata, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– isolate, anche a carattere di breve rovescio, sui settori adriatici e meridionali dell’Abruzzo, sui settori orientali e meridionali della Campania e sul Molise, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: inizialmente forti nord-orientali sulla Sardegna, in attenuazione; forti dai quadranti orientali sulla Sicilia; localmente forti sud-orientali sui settori ionici peninsulari e sulla Puglia meridionale; forti raffiche durante le manifestazioni temporalesche.
Mari: da molto mossi ad agitati lo Stretto di Sicilia e lo Ionio; molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna, il Mar Ligure settore di Ponente al largo, il Tirreno centro-meridionale settore ovest e l’Adriatico meridionale.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 14 novembre 2012 con le previsioni per domani, giovedì 15:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Basilicata, Puglia, Calabria e settori settentrionali ed orientali della Sicilia, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino a puntualmente elevati specie sui settori ionici;
– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio, sul resto della Sicilia e su Abruzzo, Molise, sui settori orientali e meridionali della Campania e Sardegna sud-occidentale, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: localmente forti dai quadranti settentrionali sui settori occidentali e settentrionali della Sicilia; forti raffiche durante le manifestazioni temporalesche.
Mari: da molto mosso ad agitato lo Ionio; molto mossi il Tirreno meridionale e lo Stretto di Sicilia; inizialmente molto mosso l’Adriatico centro-meridionale, con moto ondoso in attenuazione.