Le previsioni meteo dell’aeronautica militare per oggi e domani: piogge al sud, ma migliora subito

    /
    MeteoWeb

    Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: al centro e al nord la pressione tende ad aumentare mentre sull’Italia meridionale e’ in transito un veloce sistema nuvoloso accompagnato da aria fresca ed instabile. Tempo previsto fino alle 24 di oggi: Nord: condizioni di tempo stabile e soleggiato con qualche velatura serale sul nord ovest; foschie anche dense e locali banchi di nebbia nella pianura padana centro occidentale in rapido dissolvimento nel corso della mattinata. Centro e Sardegna: nuvolosita’ variabile a tratti intensa su zone interne e regioni adriatiche con locali rovesci ma in rapido miglioramento pomeridiano; cielo sereno o poco nuvoloso altrove con qualche addensamento sulla Sardegna meridionale e sulle zone costiere tirreniche in graduale diradamento. Sud e Sicilia: molte nubi ovunque con associati rovesci sparsi in graduale attenuazione, dal pomeriggio, ad iniziare da Campania e Sicilia. Temperature: in diminuzione. Venti: dai quadranti settentrionali, deboli o moderati al nord con rinforzi su Liguria e Golfo di Trieste, moderati o forti sulle restanti regioni. Mari: agitato il Mar di Sardegna con moto ondoso in attenuazione; da mossi a molto mossi i restanti mari con graduale attenuazione del moto ondoso ad iniziare dai bacini settentrionali.

    Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, giovedì 8 novembre. Nord: cielo generalmente sereno a parte velature alte di passaggio. Centro e Sardegna: della nuvolosita’ alta e stratiforme potra’ interessare le regioni peninsulari durante la giornata, in regime di bel tempo. Sud e Sicilia: cielo in prevalenza limpido e terso. Temperature: minime in aumento sulle aree alpine e prealpine, in decisa diminuzione al centro-sud; massime generalmente stazionarie, in lieve rialzo sulla Sardegna e sulla Sicilia settentrionale. Venti: deboli in genere di direzione variabile, con rinforzi dai quadranti settentrionali sulla Puglia. Mari: da mossi a molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna, lo Jonio; da poco mossi a mossi il Tirreno centro-meridionale ed il medio-basso Adriatico; poco mossi i restanti bacini.