Le previsioni meteo per l’inverno di AccuWeather: grandi piogge sull’Italia, il super-freddo andrà a ovest

    /
    MeteoWeb

    E’ di poche ore fa l’emissione delle previsioni stagionali di AccuWeather per il prossimo inverno, con le mappe e i dettagli sui prossimi mesi da parte del prestigioso centro di calcolo britannico che già l’anno scorso ci azzeccò in pieno, individuando le grandi ondate di freddo che da est colpirono l’Italia e l’Europa.
    Per il prossimo inverno, gli esperti di AccuWeather si aspettano molto freddo nell’Europa occidentale e nel Mediterraneo occidentale, con possibili ondate di freddo siberiano da nord/est verso Regno Unito, Danimarca, Paesi Bassi, Belgio, Polonia, Germania, Svizzera, Francia, Spagna e Portogallo, soprattutto tra gennaio e febbraio. Tuttavia il freddo non dovrebbe raggiungere i picchi estremi del febbraio 2012, che è stato da record per molte zone del continente, dopo una prima parte d’inverno decisamente molto calda.
    Secondo le previsioni per la prossima stagione, la configurazione tipica dovrebbe essere – vista anche la previsione di grandi precipitazioni su tutta l’area Mediterranea – di una profonda falla barica proprio sull’Italia centro/meridionale, con l’aria fredda che aggirerebbe in continuazione il nostro Paese, translando sul nord e sfilando a ovest, verso la penisola Iberica, mentre invece sull’Italia centro/meridionale avremmo grandi piogge con nevicate copiose ma solo sui rilievi, senza temperature gelide se non nei pochi giorni più freddi. Gli esperti di AccuWeather sottolineano come il caldo delle acque Mediterranee potrà contribuire a rinforzare i cicloni che si muoveranno su tutto il Mediterraneo cwentro/occidentale determinando tanto forte maltempo, ma anche richiami d’aria più calda proveniente dalla vicina Africa.
    Insomma, non sorprendiamoci se nevicherà fin quasi sulle coste nello Stretto di Gibilterra mentre sull’Italia meridionale cadrà molta pioggia con quota neve superiore ai 1.000 metri di quota. Proprio tra Italia e Balcani sono previsti netti surplus pluviometrici.
    Gli esperti britannici citano anche Roma, e scrivono che “stavolta è meno probabile che la neve arrivi sulla capitale italiana, com’è accaduto lo scorso inverno“, mentre “potrebbe nevicare sulla Costa Azzurra, tra le zone in cui la neve è insolita“. Insomma, non sono da escludere delle “Rodanate” anche sul nostro Paese.
    Uno degli esperti, Jason Nicholls, ha spiegato che “la Costa Azzurra è come Jacksonville, in Florida: nevica una volta ogni 5 anni circa“. Previsto molto freddo anche in Francia, con nevicate su Parigi. La neve, quindi, cadrebbe copiosa su tutto l’arco Alpino.