Maltempo in Toscana, decine di evacuati in provincia di Massa Carrara

MeteoWeb

Quasi 200 millimetri di pioggia caduti in poche ore, numerose persone evacuate con mezzi fluviali dei vigili del fuoco, abitazioni invase da acqua e fango. E’ il primo bilancio del violento nubifragio che nella notte appena trascorsa si e’ abbattuto sulla provincia di Massa Carrara, colpita solo 15 giorni fa da un’altra ondata di maltempo. Proprio a Carrara e’ esondato di nuovo il torrente Carrione, causando l’evacuazione di almeno una ventina di abitazioni. Tre i punti in cui il torrente, tragico protagonista in piu’ di un’occasione a Carrara, e’ fuoriuscito dagli argini causando l’allagamento di alcune zone come Gragnola e Lugnola. Esonda anche il Parmignola, il canale che solo alcune settimane fa era stato uno delle principale cause del disastro che si era abbattuto su Carrara e sul versante di Marina di Carrara. Anche in quell’occasione la forza dell’acqua aveva ‘spaccato’ un argine in cemento armato. Poco prima dell’una di notte l’amministrazione comunale di Carrara aveva attivato il servizio telefonico per informare i cittadini di attivare tutte le cautele previste dal piano. Molte scuole della provincia oggi rimarranno chiuse a scopo precauzionale.

Con precisione sono 81 persone le persone evacuate a Massa Carrara in seguito alle forti e intense piogge che stanno flagellando il territorio della provincia Toscana da questa notte. Tre le persone che hanno dovuto lasciare la propria casa a Massa in localita’ Romagnano; 28 a Carrara in seguito all’esondazione del torrente Carrione e del Parmignola che hanno causato una serie numerosa di allagamenti, e 50 in Lunigiana, nella frazione di Monzone dove il fiume Lucido ha rischiato di tracimare minacciando alcune case. Dopo ore di pioggia battente la situazione sta lentamente tornando alla normalita’ e presto gli abitanti di Manzone, fanno sapere dala protezione civile, potranno rientrare nelle loro case. Nel territorio circostante franano ancora le colline del Candia a Massa teatro di violenti smottamenti solo alcune settimane fa in seguito all’alluvione. La situazione continua ad essere molto critica in tutta la provincia apuana dove si stanno monitorando tutte le aree segnate dalla pioggia. Problemi alla viabilita’, cantine, garage e scantinati allagati nella zona di costa. La strada 445 per Cerreto, in Lunigiana, e’ chiusa, disagi per raggiungere le frazioni del Comune di Carrara di Gragnola e Noceto.