Maltempo in Toscana: idrovore ancora in azione a Massa, ma l’allerta si sposta a Grosseto

MeteoWeb
Credit: ESA

Prosegue il lavoro dei volontari delle Pubbliche assistenze nella provincia di Massa. Le idrovore hanno pompato acqua per tutta la notte, si tengono sotto controllo gli argini dei fiumi, si lavora per dare sostegno alle famiglie rimaste senza casa o con la casa da rimettere all`asciutto. Si è allentata invece l`emergenza tra Lucca e Pisa, dove i volontari delle associazioni locali stanno riuscendo a contenere le necessità. L`allerta meteo però non si può dire ancora conclusa. La sala operativa Anpas Toscana, aperta a Firenze da due giorni, ha ricevuto informazioni di notevoli criticità nel senese e nel grossetano dove un argine dell`Albegna ha ceduto e ci sono vari allagamenti. Criticità significa possibile invio di nuovi uomini, a supporto di quelli dei coordinamenti provinciali di protezione civile che sono già al lavoro tra frane, smottamenti e piccole esondazioni. Le squadre al lavoro a Massa sono dotate di torri faro per agire anche di notte, gommoni per evacuare chi è rimasto bloccato dall`acqua e di pompe idrovore di grossa potenza (fino a 6000 litri al minuto) per lo svuotamento degli ambienti allagati. Ugualmente sono equipaggiati gli uomini pronti a partire per le nuove aree toscane a rischio.