Maltempo: lento ritorno alla normalità sui litorali marchigiani devastati dalle mareggiate

MeteoWeb

Da nord a sud del litorale, le Marche contano i danni e tornano lentamente alla normalita’, dopo le violente mareggiate nella notte tra mercoledi’ e giovedi’ scorso, proseguite per tutta la giornata di ieri. I danni si annunciano ingenti e la Regione Marche ha avviato un monitoraggio, che servira’ a chiedere una serie di interventi al governo. Situazione delicata a Pesaro, dove la forza del mare ha eroso lunghi tratti di arenile e, in alcune zone, ha intaccato la stabilita’ di alcuni lidi. Questa mattina, il sindaco Stefano Aguzzi ha convocato una riunione urgente con i responsabili dei lavori pubblici e della viabilita’: restera’ chiuso anche per i prossimi giorni viale Ruggeri, mentre tra oggi e domani dovrebbe essere completamente ripristinata la viabilita’ nelle zone di Marotta e Ponte Sasso, le piu’ colpite dal mare, che ha devastato diversi stabilimenti balneari, arrivando sino alla strada. In provincia di Ancona, le zone piu’ danneggiate risultano quelle di Marina di Montemarciano, dove alcuni scantinati sono stati allagati, e Senigallia, con il lungomare di levante, non protetto dalle scogliere, che e’ stato invaso dall’acqua. A Pedaso (Fermo), le onde sono arrivate a lambire la ferrovia e uno stabilimento balneare e’ stato seriamente danneggiato: la forza del mare ha sfondato le vetrate, distruggendo le suppellettili e lasciando un deposito di detriti e sabbia; e’ impraticabile la pista ciclabile. Danni anche sul lungomare nord di Porto Sant’Elpidio. Il mare ha flagellato anche il litorale maceratese, da Porto Recanati a Porto Potenza Picena. Sono diverse le case che hanno subito danni ingenti. Il sindaco di Potenza Picena, Sergio Paolucci, sembra orientato a chiedere lo stato di calamita’ naturale. La forza del mare e quella del vento, fino a 63 nodi, sono riuscite a sollevare alcuni blocchi di travertino delle scogliere di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), dove risulta danneggiata e chiusa la pista ciclabile; questa mattina, invece, sono state riaperte al traffico la passeggiata del molo sud e via delle Tamerici.