Maltempo: si placa la furia del Serchio in Toscana, rientra l’allarme nel pisano

MeteoWeb

Dopo alcune ore di grande apprensione e’ rientrata l’allerta per il rischio di esondazione del fiume Serchio nelle frazioni del comune di Vecchiano (Pisa). Intorno alle 17.30 l’allarme e’ cessato e dal centro di coordinamento dei soccorsi per l’emergenza maltempo convocato nella prefettura di Pisa si e’ dato il via libera alla popolazione per tornare alla normalita’. Poco prima dell’ora di pranzo, infatti, in vista dell’ondata di piena del pomeriggio si era addirittura valutata la possibilita’ di evacuare i circa 2500 residenti delle frazioni di Avane e Filettole, poi semplicemente invitati a salire ai piani alti delle case, mentre due ponti sulla viabilita’ provinciale erano stati precauzionalmente chiusi. Fino all’arrivo dell’oscurita’ un elicottero dei carabinieri ha costantemente sorvolato il letto del fiume monitorando la sua corsa verso il mare. ”La situazione – spiega il prefetto Francesco Tagliente – per fortuna e’ andata migliorando fin dalle prime ore del pomeriggio e la piena prevista alle 17 con una portata d’acqua di 1.900 metri cubi secondo, assimilabile a quella che nel 2009 provoco’ la rottura degli argini del fiume, e’ andata lentamente riducendosi anche se precauzionalmente avevamo gia’ disposto l’evacuazione di 25 famiglia nell’area golenale del Serchio. Alle 17.30 la portata del fiume si e’ stabilizzata intorno ai 1700 metri cubi al secondo con il mare che, grazie all’assenza di vento, sta ricevendo senza problemi e per questo abbiamo cessato l’allarme, anche se resta attivo per le prossime ore il monitoraggio delle condizioni meteo considerato che l’allerta della protezione civile scadra’ alla mezzanotte di domani”.