Maltempo: Vicenza si prepara alla piena del fiume Bacchiglione

MeteoWeb

Il Comune di Vicenza si prepara alla piena del fiume Bacchiglione che le previsioni regionali spostano verso la mezzanotte, con un picco a ponte degli Angeli di 5 metri e 75. Questa mattina il sindaco Achille Variati ha coordinato un tavolo tecnico operativo con dirigenza comunale, Aim, Acque Vicentine, Genio civile, nel corso del quale sono stati verificati gli interventi svolti in queste ultime ore dopo che ieri tutti i cittadini che abitano nelle zone piu’ fragili sono stati invitati ”porta a porta” a tenersi pronti alla nuova emergenza. ”Rimaniamo in stato di massima attenzione – dichiara il sindaco Variati – perche’ i modelli previsionali della Regione hanno margini di errore che si vanno accorciando via via che passano le ore. Se questi dati si confermeranno, dovremo fronteggiare una situazione difficile ma gestibile, per la quale siamo preparati al meglio grazie ai lavori di emergenza completati in queste ultime ore e alla capillare azione di allerta dei cittadini delle aree esondabili. I nostri servizi sociali stanno contattando gli anziani che vivono da soli in zone a rischio per raccogliere eventuali richieste di aiuto, ma confido anche nella solidarieta’ di vicinato che i miei concittadini hanno sempre saputo manifestare. Raccomando inoltre che nessuno porti via i sacchi di sabbia dai muri di protezione e che durante l’emergenza si eviti di circolare su ponti e argini per mera curiosita”’. Alle 15 il Coc (centro operativo comunale) si insediera’ nella sede di Aim per coordinare le operazioni e dichiarare l’eventuale stato di preallarme e di allarme sulla base dell’evolversi della situazione meteo. In caso di allarme, una nuova sirena commissionata da Aim e in arrivo in queste ore da Torino, avvisera’ i cittadini di quel quartiere e di tutta l’area delle piscine, contestualmente alle sirene del centro storico. Alcune ditte sono state preallertate per essere pronte a costruire un arginello in viale Rumor e uno al parco Querini, i cui cancelli resteranno aperti per ragioni di sicurezza, a protezione di piazza Araceli e contra’ Torretti, dove la Croce Rossa e’ stata rifornita di sacchi di sabbia per rinforzare l’argine. Anche a Ponte degli Angeli alcune imprese sono gia’ pronte nel caso fosse necessario realizzare uno o due arginelli trasversali alla strada per proteggere Leva’ degli Angeli e piazza XX Settembre. In attesa di previsioni piu’ dettagliate, i servizi scolastici stanno preallertando i dirigenti delle scuole affinche’ docenti e famiglie si tengano informati su possibili decisioni prese in serata dal Comune sull’eventuale chiusura di alcuni plessi: quelli piu’ a rischio, in caso di emergenza, sono le scuole dell’infanzia Fogazzaro e Burci, la primaria Da Feltre, gli istituti Fogazzaro, Farina e Patronato XIII, il nido privato Mondo Bimbo di viale Trento. Transenne sono gia’ state posizionate lungo le strade a rischio allagamento, in modo da essere pronti alla rapida chiusura in caso di necessita’.