Paura a New York per l’arrivo di un’altra violenta tempesta oceanica, possibili nuove evacuazioni

MeteoWeb

Il governatore di New York, Andrew Cuomo, si è detto preoccupato per l’arrivo previsto per domani di una nuova perturbazione sulle regioni nord-orientali degli Stati Uniti, le stesse colpite nei giorni scorsi dall’uragano Sandy. Cuomo non ha escluso l’eventualità di nuovi ordini di evacuazione. “In tempi normali questa tempesta non rappresenterebbe una minaccia mortale“, ha dichiarato Cuomo in conferenza stampa. “Ma noi non siamo in una situazione normale“, ha sottolineato, evocando le centinaia di case distrutte o danneggiate sul litorale e i “numerosi detriti” che si trovano ancora davanti a queste case che, con la forza del vento, possono trasformarsi in pericolosi proiettili. “In questa situazione, una simile tempesta può essere grave“, ha aggiunto il governatore “se dovremo evacuare lo faremo presto e le persone dovranno prenderci sul serio“. Secondo il servizio meteorologico nazionale, la nuova perturbazione transiterà mercoledì e giovedì e sarà accompagnata da piogge abbondanti lungo le coste con venti fino a 80 chilometri orari. Cuomo ha ripetuto che le persone sfollate a causa dell’uragano Sandy potranno andare a votare in “qualsiasi seggio elettorale” per le presidenziali e per il Senato.