Previsioni Meteo: la “tempesta” di lunedì sarà solo l’antipasto di un inizio dicembre da battere i denti, tanto freddo e molta neve al centro/sud

    /
    MeteoWeb

    Mentre le temperature sull’Italia sono già diminuite in modo netto e deciso, scendendo improvvisamente al di sotto delle medie del periodo dopo un novembre molto caldo com’è stato un po tutto l’autunno, gli occhi sono già puntati a quanto accadrà nei prossimi giorni con l’arrivo di continue sferzate nordiche che porteranno sull’Italia tanto freddo e tanta neve con continuo maltempo, soprattutto al centro/sud. Mentre, infatti, altri forti temporali si stanno dirigendo verso Toscana, Lazio e Campania, spinti dal flusso sud/occidentale provocato dal profondo vortice ciclonico posizionato intorno alla Corsica e in lento movimento verso la Toscana, nel weekend le temperature diminuiranno ulteriormente in tutt’Italia con instabilità diffusa e nevicate sparse, a bassa quota al centro/nord ma anche al sud sui rilievi.
    La situazione cambierà tra domenica sera e lunedì quando il Paese sarà investito da una vera e propria “tempesta” di venti settentrionali, con un imponente maestrale tra Sardegna e centro/sud, dove i venti supereranno i 100km/h e i mari andranno in tempesta. Proprio al centro/sud le temperature crolleranno ulteriormente con, nella giornata di lunedì 3 dicembre, nevicate fin a bassa quota anche nelle Regioni meridionali. Sarà, dopotutto, solo un veloce antipasto di due affondi nordici ben più significativi che si verificheranno nei giorni successivi, uno tra mercoledì 5 e giovedì 6 e poi un altro molto più significativo, intenso e profondo nel weekend dell’Immacolata, quando – secondo gli ultimi aggiornamenti del modello britannico ECMWF – l’Appennino centro/meridionale rischia di essere letteralmente sommerso da tantissima neve!
    Le mappe che pubblichiamo a corredo dell’articolo sono eloquenti: continuate a seguirci per ulteriori approfondimenti previsionali che pubblicheremo nelle prossime ore.