Una pista da sci artificiale a Ostia? Le istituzioni di Roma smentiscono la bufala, tutto falso!

MeteoWeb

“Non solo non esiste nessuna pista da sci ma i soldi per riqualificare l’area degradata alle spalle di via del Mar Rosso e rendere ai cittadini di Ostia un polo aggregativo sportivo, sono tutti privati”. E’ quanto afferma il presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani (Pdl) dopo le polemiche per il progetto della giunta Alemanno di realizzare una pista da sci sul lungomare di Ostia. Nel bilancio del Comune di Roma ci sarebbe uno stanziamento di 1,5 milioni di euro per costruire impianti sportivi sul lungomare. Immediate e tutte all’insegna dell’ironia le critiche dell’opposizione per il progetto. “I mesi finali di Alemanno – ironizza in una nota il segretario del Pd Roma, Marco Miccoli – stanno terminando tra scandali e progetti al limite del ridicolo. L’ultima trovata del sindaco in libera uscita finanzia addirittura con un milione e mezzo di euro una pista da sci artificiale sul lungomare di Ostia. Forse le manie di grandezza di Alemanno lo fanno sentire come lo sceicco di Dubai che, a forza di dollari e petrolio, cerca in ogni modo di dare un minimo di attrattiva turistica al deserto. Ma Roma, caro Alemanno, non e’ Dubai”. Sempre ironico, il commento del consigliere regionale del Pd Enzo Foschi che si chiede “quando il mare artificiale a Montemario?”. Massimiliano Valeriani (Pd), consigliere comunale, invece si aspetta l’America’s Cup sul Tevere mentre per il presidente dei Verdi Angelo Bonelli “il sindaco di Roma Gianni Alemanno trasformera’ il trenino Roma Ostia in una seggiovia…”.  “La questione e’ semplice – conclude Vizzani – e contiene, al massimo, un’imprecisione. Ci era stata proposto, da un privato che avrebbe pagato questo investimento, un progetto per realizzare una pista da sci nell’area di via del Mar Rosso. Apriti cielo! Dopo le polemiche – cosa depositata agli atti – lo stesso proponente ha modificato il suo progetto originario da pista da sci a mini golf e spazi per aggregazione a disposizione dei cittadini.Come e’ semplice sapere per chi amministra (bene) la cosa pubblica, quando c’e’ un project financing e’ atto dovuto che questo vada iscritto a bilancio. Ma non si tratta di soldi pubblici, ma di investimenti privati”.

“Invito tutti gli organi di informazione a non montare campagne ridicole e fuorvianti su presunti impianti di sci nel territorio di Roma Capitale. La nostra amministrazione non ha mai neppure ipotizzato di stanziare un euro su progetti di questo genere e abbiamo piu’ volte risposto negativamente a proposte private di questo genere”. Lo afferma il sindaco di Roma, Gianni Alemanno in merito al progetto di costruire una pista di sci a Ostia. “Nel XIII Municipio un project financing che aveva inizialmente proposto una pista di sci e’ stato ovviamente modificato sostituendo la proposta con un impianto di minigolf”, chiarisce il sindaco. “La notizia riportata oggi dal quotidiano La Repubblica circa la realizzazione di una pista da sci a Ostia e’ tramontata da tempo”, aggiunge una nota dell’Ufficio Stampa di Roma Capitale. “Come gia’ precisato dal presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani, il project financing riguarda la realizzazione di un impianto di minigolf e di un’area di aggregazione per i cittadini. Il progetto inizialmente presentato dai privati prevedeva la realizzazione di impianti da sci ma, anche su decisione degli stessi proponenti, questo e’ stato modificato in un impianto di minigolf”, spiega il Campidoglio. “Inoltre, deve essere ben chiaro che un project financing non e’ una spesa di soldi pubblici ma e’ un investimento di privati. E’ atto dovuto l’iscrizione in bilancio dello stesso”, conclude la nota.