Violenta tromba d’aria anche a Civitavecchia, danni ingenti

MeteoWeb
foto d'archivio

Una tromba d’aria, seguita da un violento nubifragio si sono abbattuti questa mattina su Civitavecchia. Il forte vento ha fatto cadere l’impalcatura di un cantiere sotto sequestro in piazza XXIV Maggio, che e’ piombata sul tetto del maxi tendone attiguo al mercato del pesce, provocando un ampio squarcio alla tensostruttura. Decine le richieste d’intervento giunta al centralino della caserma dei vigili del fuoco per rimuovere alberi, cartelloni, insegne pubblicitarie e cornicioni divelti dalla tromba d’aria. Alcuni cassonetti dei rifiuti sono stati letteralmente sollevati dal vento e scaraventati addosso alle auto parcheggiate. Anche il tetto dell’aula consiliare del Palazzo del Pincio, sede dell’amministrazione comunale, e’ stato investito appieno dalla furia del vento, tanto che si e’ temuto che potesse cedere da un momento all’altro. Numerosi gli allagamenti in varie zone della citta’. Difficolta’ per la circolazione sono state segnalate in viale Garibaldi, lungo la Braccianese Claudia e sull’Aurelia, dove si sono verificati allagamenti nel tratto tra Civitavecchia e Tarquinia. Chiuso il sottopasso in localita’ Fiumaretta, che era stato completamente allagato dall’ondata di maltempo verificatasi la notte tra l’11 e il 12 novembre scorso. Sono saltati anche i ripetitori della telefonia mobile in vaste aree a nord della citta’.

DISAGI ANCHE A ROMA – A causa della caduta di un albero in via Prenestina i bus 056 e 508 non raggiungono il capolinea di Roccalumera. E’ fortemente rallentato il servizio per le linee 628-303-409-341-508-776-19. Regolari invece le linee 5 e 14 sull’ intero percorso. Lo comunica Agenzia per la mobilita’.