21 dicembre 2012: in Russia coincide con il finto compleanno di Stalin

MeteoWeb

Pensando alla fine del mondo, qualcuno si fa una tisana. Qualcun altro invece si organizza per commemorare il compleanno ‘finto’ di Stalin. Ognuno reagisce a modo suo alle profezie Maya: i moscoviti, evidentemente, cercano di tenere sotto controllo l’agitazione. E “con l’avvicinarsi del 21 dicembre” ci danno dentro con “erbe calmanti e medicine a base naturale”, come ha sottolineato il presidente del cda di Farmacie AVE Timur Shakaya. Chiaro che anche in Russia, qualcuno ci crede. Ma non tutti. Comunque la politica si è organizzata: il giorno prima, il 20 dicembre si terrà la tanto attesa conferenza stampa oceanica del presidente Vladimir Putin, mentre non ci sono grossi eventi per il 21. A parte i festeggiamenti per i 133 anni della nascita di Stalin che gli esponenti del partito comunista russo, in barba all’Apocalisse, hanno deciso di onorare. Con la tradizionale deposizione di fiori sulla tomba del loro leader, sotto il muro del Cremlino, presso il Mausoleo di Lenin nonchè al monumento al maresciallo Zhukov. In realtà il “magnifico georgiano” nacque il 18 dicembre 1978, ma dopo la sua salita al potere nel 1922, il leader sovietico spostò la sua nascita al 21 dicembre 1879. E quella divenne il suo compleanno.  Intanto il premier Dmitri Medvedev ha cercato di rassicurare la popolazione: non ci sarà nessuna fine del mondo. Come anche la Chiesa ortodossa per la quale sarà “un giorno come un altro”. Così il rappresentante ufficiale della Chiesa ortodossa russa, l’arciprete Vselovod Chaplin, convinto che 21 dicembre 2012 non abbia alcun significato recondito e non è grazie alla numerologia che si può individuare la fine del mondo. Se non le apocalissi, comunque le fregature sono sempre alle porte: il sito russo kupoklub.ru “ci dà a tutti un dono meraviglioso: uno sconto incredibile del 50% sulla tua indulgenza personale!”. Costa 13 euro quella che ha tutte le caratteristiche di una bufala: secondo l’offerta – che appare tra un vibromassaggiatore e gli addobbi natalizi – “il perdono dei peccati è organizzato per voi dalla Chiesa cattolica di Assisi, nella regione italiana dell’Umbria, in provincia di Perugia, sul versante meridionale del monte Subasio”. E l’offerta sulla carta è conveniente: “Tutte le spese di consegna sono a carico della chiesa. Devi solo comprare il coupon ed inviarne il numero all’email hase.santamariaemail@yahoo.com”.