Allerta Meteo, forte maltempo e grande freddo nei prossimi giorni: le mappe e le previsioni dettagliate dell’aeronautica militare

    /
    MeteoWeb

    Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un sistema nuvoloso in transito sulla nostra penisola, accompagnato da venti forti, interessa marginalmente le regioni settentrionali e piu’ decisamente quelle del centro e del sud. Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: molte nubi sulle zone di confine dell’arco alpino con precipitazioni nevose; residue nubi sul Friuli Venezia Giulia con qualche rovescio ma in attenuazione, sul resto del settore cielo in prevalenza poco nuvoloso.
    Centro e Sardegna: prevalentemente nuvoloso sulle regioni del versate tirrenico sull’Umbria e sulla Sardegna con piogge diffuse; sulle zone adriatiche nuvolosita’ variabile ma con fenomeni solo sulle zone interne e dalla sera sulle zone pianeggianti marchigiane; tendenza dalla sera ad attenuazione dei fenomeni ad iniziare dalla Toscana. Sud e Sicilia: nubi medio alte stratificate che andranno ad intensificarsi specie sulle zone del versante tirrenico con iniziali piogge su Campania, coste calabre e Sicilia; dalla sera le precipitazioni risulteranno piu’ frequenti e a carattere temporalesco, su Basilicata e Calabria tirrenica e sul Cilento, mentre le piogge si estenderanno a tutte le regioni del sud; attenuazione dei fenomeni dalla notte su Campania e Molise. Temperature: minime in aumento sulle regioni del sud; in diminuzione sulla Sardegna e sulle pianure del settentrione. Venti: forti di maestrale su Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia; da deboli a moderati settentrionali sulle altre zone. Mari: molto agitato il mar Ligure, Il mare e il canale di Sardegna e successivamente il Tirreno centro meridionale; agitati i restanti bacini occidentali; molto mosso lo Jonio e l’Adriatico.

    Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, martedi’ 4 dicembre. Nord: molte nubi sul versante nord dell’arco alpino con nevicate sparse; nuvolosita’ variabile sul resto del nord, con schiarite via via piu’ ampie tra Piemonte, Lombardia e Liguria, e annuvolamenti piu’ compatti sul Triveneto e sull’Emilia Romagna, con qualche pioggia al mattino sulle zone costiere; schiarite che si estendono al nord-est nel corso del pomeriggio, ma con nuove nubi in arrivo a nord-ovest nella serata.
    Centro e Sardegna: molte nubi con piogge e rovesci sparsi sulla Sardegna, specie sul versante occidentale dell’isola e con miglioramento atteso solo per la sera; cielo nuvoloso su Marche, Abruzzo e coste di Lazio e Toscana, con piogge deboli ma sparse su Lazio e Abruzzo e con neve oltre i 1200 metri di quota; schiarite decise su entroterra toscano e Umbria, in estensione alle Marche nel corso del pomeriggio. Sud e Sicilia: cielo inizialmente nuvoloso sulle coste e nell’immediato entroterra di Campania, Basilicata, Calabria e Salento, ma con nubi che tenderanno ad estendersi a tutto il meridione, Sicilia compresa; piogge e temporali sparsi sulla Calabria tirrenica e sulla Sicilia settentrionale, con mareggiate sulle coste calabresi; fenomeni piu’ isolati e soprattutto attenuati sul resto del sud. Temperature: minime in diminuzione al nord e sulla Sardegna e in aumento al centro e soprattutto sul meridione; massime in generale diminuzione, con l’eccezione della pianura padana dove saranno stazionarie. Venti: forti di maestrale su Sardegna, Sicilia, Calabria e Puglia; moderati di maestrale su Lazio, Campania, Basilicata, Marche, Abruzzo e Molise; moderati da nord sulla Liguria e nelle vallate alpine; deboli o moderati da ovest in pianura padana, con rinforzi sulle coste romagnole. Mari: molto agitato il basso Tirreno; agitati il mare e il canale di Sardegna, il medio Tirreno, lo stretto di Sicilia, lo Jonio e il basso Adriatico; molto mossi il mar Ligure, l’alto Tirreno e il medio Adriatico, mosso o poco mosso l’alto Adriatico.

    Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Giovedi’ 6 dicembre Nord: ancora nubi sulle alpi centro-orientali e sul nord-est, ma con precipitazioni limitate ai versanti settentrionali per le zone alpine e alle zone costiere del basso Veneto e dell’Emilia Romagna per la pianura; in serata e nella notte, deboli precipitazioni nevose potranno interessare i colli romagnoli al confine con le Marche; schiarite a nord-ovest gia’ dalla tarda mattinata. Centro e Sardegna: nubi e rovesci sparsi sulla Sardegna, con miglioramento dal pomeriggio; nuvolosita’ variabile sul centro peninsulare, con qualche isolato rovescio sulle coste del Lazio, sulle Marche e sull’Abruzzo; in serata e nella notte deboli precipitazioni nevose giungeranno sulle Marche fino a bassa quota sui colli al confine con l’Emilia Romagna, mentre sull’Appennino abruzzese la neve in giornata si manterra’ sui 700-800 metri di quota; ampie schiarite su Toscana e Lazio nella seconda parte della giornata. Sud e Sicilia: cielo in genere con molte nubi e con piogge e temporali sparsi sulle coste di Molise e Puglia e su Calabria e Sicilia settentrionale; fenomeni isolati o quasi del tutto assenti sul resto del sud. Temperature: minime in diminuzione al centro-sud peninsulare e stazionarie al nord e sulle isole maggiori; massime in ulteriore lieve diminuzione su gran parte del paese. Venti: forti da nord sulla Liguria e da nord-ovest su Sardegna, Sicilia e Calabria meridionale; moderati da ovest in pianura padana e da nord nelle vallate alpine centro-occidentali; moderati dai quadranti settentrionali sul resto del paese, con rinforzi di grecale in serata sulla Toscana meridionale e sulle coste di Marche e Abruzzo.
    Mari: generalmente mossi l’Adriatico e lo Jonio settentrionale, ma con moto ondoso in rapido aumento fino a condizioni di mare agitato sull’alto Adriatico; molto mossi il mar Ligure, il medio e alto Tirreno e lo Jonio meridionale, con moto ondoso in nuovo aumento su quest’ultimo; agitati o molto agitati il mare e il canale di Sardegna, il basso Tirreno e lo stretto di Sicilia. Venerdi’ 7 dicembre Nuovo deciso peggioramento al centro-nord, con precipitazioni sparse e con neve che potra’ arrivare fino a bassa quota sulle regioni settentrionali, specie a nord-est e specie nella serata; nubi e piogge che si estendono anche al sud nel pomeriggio e nella sera; temperature in ulteriore diminuzione, venti sostenuti dai quadranti occidentali e settentrionali e mari con moto ondoso accentuato. Sabato 8 dicembre Miglioramento al nord e sulle regioni tirreniche; persiste il maltempo in area adriatica e sul meridione, con piogge sparse e con neve a quote collinari sulle regioni centrali; temperature stazionarie, venti sostenuti settentrionali e mari con moto ondoso accentuato. Domenica 9 e lunedi’ 10 dicembre Stabile al nord e ancora incerto al centro-sud, sia per domenica che per lunedi’, con piogge e neve a quote collinari.