Allerta Meteo, il bollettino dell’aeronautica militare per oggi e domani: tanta neve al nord

MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: correnti umide occidentali, che precedono l’approssimarsi di un sistema perturbato atlantico, determinano condizioni meteorologiche in peggioramento sull’Italia, ad iniziare dal settore nord-occidentale e dal versante del medio-alto Tirreno. Tempo previsto fino alle 24 di oggi: – al nord: molto nuvoloso sulla Liguria, Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna settore ovest con precipitazioni nevose inizialmente deboli, a quote superiori ai 300-400 mt sulla Liguria, anche in pianura altrove, in graduale estensione ed intensificazione nel corso della giornata; parzialmente nuvoloso sulle restanti zone del nord ma con nuvolosita’ in rapida estensione associata a precipitazioni nevose anche in pianura nel corso della seconda parte della giornata; le precipitazioni potranno assumere forma di pioggia congelantesi dalla sera, sul settore orientale dell’Emilia-Romagna e coste del basso Veneto.
– al centro e Sardegna: molte nubi sulla Sardegna, Toscana e Lazio con deboli precipitazioni inizialmente isolate tra Sardegna orientale e Toscana settentrionale dove assumeranno carattere nevoso occasionalmente anche a quote pianeggianti al mattino sulla Toscana settentrionale ed a quote superiori a 400-500 mt sul Lazio ma con quota neve in sollevamento dal pomeriggio fino ai 700-800 mt verso fine giornata; dalla serata, le piogge si faranno piu’ insistenti sul Lazio e bassa Toscana e potranno assumere carattere di rovescio o temporale lungo le coste. Velato sul resto del centro, ma con nuvolosita’ che si fara’ via via piu’ consistente, determinando delle deboli precipitazioni dal pomeriggio-sera con quota neve al di sopra dei 700-800 metri. – al sud e Sicilia: molto nuvoloso sulla Sicilia e Calabria meridionale con deboli piogge, in intensificazione dalla sera; inizialmente poche nubi sulle restanti regioni meridionali ma con nuvolosita’ che si fara’ piu’ consistente con piogge in arrivo dalla sera sulla Campania. Temperature: in graduale aumento sulle regioni centro-meridionali; stazionarie al nord. Venti: deboli orientali al settentrione, con rinforzi da nord sulla Liguria; deboli orientali al centro-sud tendenti a divenire meridionali ed a rinforzare lungo le coste.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, venerdi’ 14 dicembre. – al nord: nubi diffuse e compatte nella mattinata, con precipitazioni sparse ancora in forma nevosa fino a quote di pianura su Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna occidentale e Veneto occidentale, ma con quota della neve in progressivo innalzamento. Nella notte e nelle prime ore del giorno persiste il rischio di pioggia che gela a contatto con il suolo sul Veneto orientale e sull’Emilia Romagna orientale. Dal pomeriggio, tendenza a temporanea cessazione delle precipitazioni sulle aree pianeggianti del Piemonte, con persistenza della neve invece in area alpina e sub-alpina. – al centro e Sardegna: cielo poco parzialmente nuvoloso sulla Sardegna, ma con nuovi annuvolamenti in arrivo nel corso del pomeriggio. Qualche schiarita su bassa Toscana, alto Lazio e Umbria, con nubi che invece al mattino insisteranno sul resto del centro portando ancora delle piogge sparse e qualche isolato rovescio o temporale. Tendenza al miglioramento nel corso della mattinata, ma con nuove nubi in arrivo gia’ nel corso del pomeriggio.
– al sud e Sicilia: molte nubi e piogge diffuse su gran parte del Meridione, con temporali sulle coste della Campania e sui versanti ionici di Sicilia, Calabria e Puglia. Schiarite in arrivo da meta’ giornata sulla Sicilia e sul resto del sud nel corso del pomeriggio, ma con nuove velature che si affacceranno su Campania e Molise nella serata. Temperature: minime e massime in aumento su tutte le regioni, con l’eccezione della pianura padana, dove l’aumento delle minime sara’ piuttosto limitato e le massime non subiranno variazioni significative. Venti: deboli occidentali in pianura padana, deboli meridionali sulle zone alpine e moderati da nord sulla Liguria. Moderati dai quadranti meridionali su tutte le rimanenti regioni, con rinforzi sulla Puglia e, per fine giornata, anche sulla Toscana. Mari: molto mossi l’Adriatico, lo Ionio, il Tirreno settore est e il Mar Ligure. Mossi il Tirreno settore ovest, il Mare e Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia.