Basso Tirreno molto agitato a largo, ancora interrotti i collegamenti con le Eolie

MeteoWeb

Come da previsione i forti venti di ponente e maestrale che spirano sul basso Tirreno rendono tale bacino da agitato a molto agitato, con onde alte dai 3.5 metri ai 4.0 metri. Ancora una volta i collegamenti marittimi con le isole minori, in particolare le Eolie, si sono interrotti, con notevoli disagi per pendolari ed isolani. La boa a largo di Cetraro, nel corso della mattinata odierna, ha registrato il passaggio di onde medie alte dai 4.2 ai 4.5 metri, provenienti da Ovest. Si tratta di onde di “mare vivo” che tenderanno ad allungarsi nelle prossime ore, con la graduale attenuazione dell’intensa ventilazione. Mareggiate di debole intensità dovrebbero continuare a colpire i litorali della Calabria e della Sicilia tirrenica fino alla serata. Anche il Canale di Sicilia in mattinata si è presentato agitato, con onde medie alte più di 3.0 metri registrate dalla boa di Mazara. Il moto ondoso dovrebbe cominciare a scemare già a partire dalle prossime ore, con onde di scaduta alte più di 2.0-2.5 metri.