Eccezionale evento piovoso nel sud-ovest dell’Australia: oltre 200 mm in 24 ore nel mese più secco dell’anno

MeteoWeb
Allagamenti nel centro di Collie

Nei giorni scorsi un eccezionale fase piovosa ha colpito varie aree del Western Australia sud-occidentale, fra il 10 e il 13 Dicembre del 2012. Diverse località a sud della città di Perth, la principale di tutto il Western Australia, hanno difatti stabilito il nuovo record di massimo accumulo pluviometrico giornaliero, nelle 24 ore, sfondando addirittura il muro dei 200 mm. Nel periodo compreso fra il 10 e il 13 Dicembre una serie di forti temporali e rovesci di pioggia, con rain/rate molto elevati, ha flagellato varie zone, nella parte sud-occidentale dello stato del Western Australia, dove si sono sviluppati anche dei potenti sistemi temporaleschi a mesoscala che hanno dato la stura a fenomeni precipitativi di carattere torrenziale. La forte instabilità, che ha colpito il settore sud-occidentale australiano, è stata prodotta dalla distensione di una profonda saccatura, che dall’oceano Indiano meridionale si è distesa fino al largo delle coste meridionali del Western Australia, richiamando calde e umide masse d’aria da NO e dai quadranti più settentrionali. La forte attività convettiva si è concentrata proprio lungo il bordo orientale dell’asse di saccatura, li dove scorrevano le correnti dai quadranti settentrionali. I temporali più violenti si sono concentrati proprio sulla regione di Bunbury, dove si sono verificate autentiche piogge torrenziali.

Basta pensare che nella città di Collie, lo scorso 13 Dicembre, in meno di 24 ore, sono caduti fino a 157 mm di pioggia, di cui 126 mm in sole 12 ore. Un apporto pluviometrico veramente ingente che ha distrutto il precedente record mensile di massimo accumulo nelle 24 ore, soli 42 mm il 24 Dicembre del 1987. Ma la città di Collie, con i 157 mm dello scorso 13 Dicembre, è stata in grado di abbattere tutti gli altri record pluviometrici di massimo accumulo nelle 24 ore nei restanti mesi. Da oltre 106 anni su Collie non si era mai registrato un accumulo di oltre 157 mm nelle 24 ore. La forte precipitazioni ha anche allagato la città, dove si sono formati dei grandi acquitrini che hanno sommerso interi quartieri, con l’acqua penetrata all’interno di molte abitazioni. Secondo le autorità locali almeno una quarantina di case sarebbero rimaste seriamente danneggiate dall’inondazione.

Si notano i grandi accumuli nel sud-ovest australiano

In altre aree di Collie il forte temporale ha allagato diversi esercizi commerciali, creando enormi disagi, soprattutto alla viabilità. Ma poco più a nord di Collie, lungo le rive del lago Yourdamung, lo stesso giorno, l’accumulo pluviometrico nelle 24 ore ha superato la soglia dei 210 mm, archiviando uno dei massimi accumuli pluviometrici di sempre per l’Australia sud-occidentale. Anche in questo caso è stato letteralmente bruciato il record di massimo accumulo per il mese di Dicembre. Ma siamo ancora di poco lontani dal record assoluto di massimo accumulo giornaliero per tutta l’Australia sud-occidentale. Finora il record pluviometrico assoluto appartiene ai 239.8 mm di Illalangi, fatti il 10 Marzo del 1917. L’apporto pluviometrico di oltre i 210 mm fatti sul lago Yourdamung rappresenterebbero uno dei dati più alti di sempre. Bisogna pure sottolineare come questa porzione di Australia sud-occidentale abbia un piacevole clima di tipo mediterraneo, simile a quello delle coste della California meridionale. La bella città di Perth una delle più grandi e affascinanti d’Australia, ha una piovosità media annua di circa 850 mm. Dicembre è normalmente uno dei mesi più secchi, con una media di soli 13 mm. Ciò mette in evidenza la portata straordinaria dell’evento precipitativo nel periodo più secco dell’anno.