Il relitto della Costa Concordia rimarrà al Giglio ancora a lungo, almeno fino a settembre 2013

MeteoWeb

Slittano ancora i tempi previsti per il completamento della rimozione della Costa Concordia, naufragata davanti all’isola del Giglio, lo scorso 13 gennaio. Oggi si è svolto il periodico incontro tra l’Osservatorio che segue i lavori di Titan e Micoperi, con i cittadini gigliesi. Anche quella del 2013 sarà un’estate con “vista relitto”. E’ stato infatti spiegato che, al momento, il cronoprogramma aggiornato sulla base dell’avanzamento dei lavori e del progetto prevede la rimozione del entro fine estate 2013. Si tratta di circa altri tre mesi, rispetto alle ultime comunicazioni. La presidente dell’osservatorio, la geologa Maria Sargentini ha ribadito che “in un’operazione tecnico-ingegneristica di queste dimensioni è poco attendibile determinare una data esatta per il termine dei lavori e che è ragionevole immaginare che si possano verificare sospensioni dovute a condizioni meteomarine avverse o comunque a situazioni non prevedibili”.