Le gelate sugli altopiani interni delle isole indonesiane sono quasi sparite, il rapporto dei climatologi

MeteoWeb

Anche sui rilievi più elevati delle grandi isole indonesiane le gelate sono divenute sempre meno frequenti rispetto il passato. Uno studio di climatologi indonesiani ha messo in evidenza come negli anni 20 e 30 si riuscivano a registrare fino a  20 gelate all’anno nell’altopiano di Pelanengan. Gelate anche consistenti che si verificavano nelle calme nottate invernali, quando sopra l’altopiano interno stagnavano masse d’aria più secche che agevolavano il fenomeno dell’inversione termica, con bruschi raffreddamenti nella parte più bassa dell’altopiano. Dagli anni 60-70 in poi, sull’altopiano di Pelanengan il numero delle gelate si è fortemente contratto, fino ad arrivare a 0 giorni con temperature minime sotto la soglia dei +0°C. In poche parole anche sulle montagne interne delle isole dell’Indonesia un tempo le gelate erano molto più frequenti rispetto ai giorni nostri. In realtà, proprio quest’anno, nell’altopiano di Dieng (ben oltre i 2000 metri), sito all’interno dell’isola di Giava (si estende in una zona di circa 130 km da Jogja), si era archiviata una temperatura minima di tutto rispetto, di ben -5°C. Dato notevole, ma a quanto pare il termometro della locale stazione che ha misurato la gelata non era nemmeno schermato.