Le previsioni meteo dell’aeronautica militare per i prossimi giorni: ancora freddo e neve sull’Italia

MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un debole fronte freddo a ridosso dell’arco alpino, nel suo moto verso sud-est, tende ad interessare direttamente le regioni centro-meridionali italiane nel corso della giornata; al suo seguito affluiscono nuovamente correnti fredde settentrionali. Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: nubi compatte a ridosso del versante nord dell’arco alpino con nevicate sparse lungo le aree di confine dalla Valle d’Aosta fino al Trentino Alto Adige; sereno o poco nuvoloso sul resto del nord, salvo annuvolamenti temporanei per nubi medio-alte stratiformi inizialmente tra basso Piemonte e Liguria in parziale estensione all’Emilia Romagna, al Veneto e al Friuli Venezia Giulia, con ampie schiarite serali; gelate diffuse nelle valli e sulla pianura padano-veneta associata ad isolati banchi di nebbia al mattino.
Centro e Sardegna: cielo velato al mattino sulla Sardegna orientale; annuvolamenti sulle regioni peninsulari determineranno locali deboli precipitazioni che assumeranno carattere nevoso a quote superiori agli 800 metri, in successiva attenuazione con ampie schiarite; dalla sera nuvolosita’ e fenomeni si estenderanno invece tra Abruzzo e Lazio con deboli nevicate sui rilievi a quote superiori agli 800-1000 metri, in successiva attenuazione dalla notte con ampie schiarite. Sud e Sicilia: la nuvolosita’ andra’ nuovamente aumentando determinando delle precipitazioni dal pomeriggio, inizialmente deboli, che si intensificheranno dalla sera specie lungo le coste tirreniche della Sicilia e della Calabria. Temperature: minime in diminuzione al nord; massime in lieve aumento al centro-sud. Venti: da moderati da nord-ovest sulla Sardegna e sulle coste del medio-basso Tirreno fino a divenire forti dal pomeriggio ed a ruotare da ovest dalla sera sulle regioni centrali. Mari: molto agitato il mar di Corsica e il Tirreno centrale; da mossi a molto mossi i restanti bacini con moto ondoso in aumento sul mar di Sardegna, sul Tirreno meridionale e sul basso Adriatico.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, martedì 11 dicembre. Nord: poche nubi ed ampie zone di sereno su gran parte delle regioni salvo addensamenti sulle aree confinali alpine; in nottata nuvolosita’ in aumento al nord-est ma senza fenomeni di rilievo salvo locali deboli fenomeni lungo i settori costieri romagnoli. Centro e Sardegna: alternanza di schiarite ed annuvolamenti sulla Sardegna con temporanei addensamenti ma senza fenomeni di rilievo associati; poche nubi sul settore peninsulare ma con tendenza ad un moderato aumento della copertura nuvolosa specie sulla dorsale appenninica; nubi piu’ compatte sul settore adriatico con precipitazioni piu’ localizzate sulle aree costiere ed in prevalenza nevose anche a quote basse. Sud e Sicilia: nuvolosita’ irregolare a tratti intensa su tutte le regioni con rovesci lungo il settore costiero molisano, su Puglia garganica e sui settori tirrenici eccezion fatta per l’alta Campania; nel corso del pomeriggio un temporaneo miglioramento con attenuazione dei fenomeni sul settore tirrenico peninsulare. Temperature: in lieve aumento al nord, stazionarie od in lieve calo al centro-sud. Venti: moderati dai quadranti settentrionali su tutte le regioni, con rinforzi di foehn nelle vallate alpine, su Liguria, Sardegna e Sicilia; tendenza a disporsi da ovest su Sicilia e da sud-ovest su Puglia. Mari: agitati mare e canale di Sardegna, Tirreno centrale e meridionale, molto mosso localmente agitato lo stretto di Sicilia, molto mosso il Ligure, generalmente mosso l’Adriatico.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Mercoledi’ 12 dicembre Nord: condizioni di bel tempo salvo temporanei passaggi nuvolosi sulle aree alpine confinali e qualche addensamento piu’ consistente sulla Romagna dove sara’ possibile qualche debole precipitazione. Centro e Sardegna: poche nubi ed ampi spazi di sereno su Sardegna e regioni tirreniche ma con nubi in arrivo nel corso della seconda parte della giornata sull’isola; molte nubi sulle restanti regioni con fenomeni che interesseranno Marche ed Abruzzo anche a carattere nevoso a quote basse ma con tendenza a miglioramento. Sud e Sicilia: ancora nuvolosita’ irregolare a tratti intensa sui settori costieri adriatici di Molise e Puglia, su Calabria e Sicilia tirrenica con associate precipitazioni che risulteranno nevose a quote collinari; miglioramento dal pomeriggio con attenuazione dei fenomeni e della nuvolosita’; prevalenza di spazi di sereno sulle restanti regioni. Temperature: in generale calo, piu’ sensibile al nord e sui settori adriatici. Venti: moderati dai quadranti settentrionali su tutte le regioni, con rinforzi su Liguria, Sardegna, Sicilia e di foehn nelle vallate alpine; tendenza a disporsi da ovest su Sicilia e da sud ovest su Puglia. Mari: agitati mare e canale di Sardegna, Tirreno centrale e meridionale, molto mosso localmente agitato lo stretto di Sicilia, molto mosso il Ligure, generalmente mosso l’Adriatico. Giovedi’ 13 dicembre Peggioramento sulle regioni settentrionali con nubi in graduale aumento ad iniziare dalla Liguria con precipitazioni associate a prevalente carattere nevoso anche in pianura; piu’ asciutto su Romagna; nubi in aumento anche sulle centrali tirreniche con rovesci sparsi che interesseranno anche il settore occidentale della Sicilia; spiccata variabilita’ sulle altre regioni senza fenomeni di rilievo ma con tendenza ad aumento della copertura nuvolosa. Venerdi’ 14 dicembre Condizioni di maltempo sulle regioni settentrionali con nevicate estese; molte nubi anche su tutto il settore tirrenico con prevalenza di rovesci; parziali schiarite sulle restanti regioni peninsulari, su Sardegna orientale e su Sicilia. Sabato 15 e domenica 16 dicembre Variabili al nord con schiarite sempre piu’ ampie; instabilita’ diffusa al centro e su Campania, Molise e Puglia garganica con miglioramento sulle regioni centrali; nubi compatte in arrivo sulle aree confinali alpine con fenomeni nevosi diffusi; dalla serata di domenica nuovo aumento della copertura nuvolosa al settentrione in estensione al centro con precipitazioni sparse.