Le previsioni meteo e le mappe dell’aeronautica militare per oggi e domani: tanto maltempo sull’Italia con freddo e nevicate fin a bassa quota

    /
    MeteoWeb

    Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: permane l’area depressionaria sul Mediterraneo centrale che causa ancora condizioni di tempo perturbato, specie sulle regioni del centro sud. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. Nord: poche nubi sulle Alpi centro-occidentali, con tendenza ad aperture anche sulle zone sub-alpine del Piemonte; nubi piu’ compatte sulle Alpi orientali e in Pianura Padana, con piogge diffuse sull’Emilia Romagna e piu’ isolate sulle altre zone pianeggianti del nord; neve sull’Appennino settentrionale a quote superiori ai 700-800 metri; nuvolosita’ sulla Liguria, con piogge e rovesci che interesseranno soprattutto la riviera genovese e le aree di levante.
    Centro e Sardegna: nuvolosita’ diffusa e compatta sia sulla Sardegna che sul centro peninsulare, con piogge e temporali sull’isola e sulle regioni tirreniche, specie dalla tarda mattinata; isolati rovesci e/o temporali potranno inoltre interessare anche il settore settentrionale delle Marche; neve sui versanti occidentali dell’Appennino centrale a quote superiori ai 1300-1500 metri. Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso, con piogge e temporali su Campania, Basilicata tirrenica e Calabria settentrionale; nelle prime ore del mattino isolati temporali potranno interessare anche la Puglia salentina ma con tendenza al miglioramento; dal pomeriggio e nella serata nuove piogge in arrivo anche sulla Sicilia. Temperature: minime in lieve diminuzione al centro-sud e sull’Emilia Romagna e senza variazioni di rilievo sul resto del paese; massime in aumento su Sardegna e Sicilia e per lo piu’ stazionarie sul resto del paese. Venti: deboli dai quadranti orientali in Pianura Padana, con rinforzi sulle coste di Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna; moderati o forti da nord nord-est sulla Liguria e sulla Toscana; moderati da ovest sud-ovest sulle isole maggiori e sul centro-sud peninsulare. Mari: mossi il medio e basso Adriatico, lo Ionio settentrionale e il basso Tirreno; molto mossi tutti gli altri mari, con moto ondoso in aumento su Mar Ligure e Mar di Sardegna.

    Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, domenica 2 dicembre. Nord: schiarite su basso Piemonte, Alpi marittime e Liguria. Nubi sul resto del nord, con piogge sparse e neve a quote collinari. Dal pomeriggio tendenza al miglioramento ma con l’esclusione dell’Emilia Romagna, dove le precipitazioni tenderanno invece a persistere. Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso o coperto sia sulla Sardegna che sul centro peninsulare, con piogge sparse e isolati temporali, specie sulle regioni tirreniche e sull’Umbria. Tendenza a schiarite per meta’ giornata sulla Toscana e sull’alto Lazio, ma con nuove nubi e nuove precipitazioni in arrivo nel tardo pomeriggio e nella serata. Neve sull’Appennino settentrionale a quote superiori ai 700-800 metri, ma con quota neve in diminuzione fino a quote collinari nella serata.
    Sud e Sicilia: ancora molte nubi su tutto il Meridione, con piogge e temporali sulle regioni del basso versante tirrenico e sulla Sicilia settentrionale. Fenomeni molto piu’ isolati ed attenuati sulle regioni joniche e del basso Adriatico. Temperature: minime senza variazioni di rilievo salvo tendenza a piu’ netta diminuzione sul Piemonte e sulla Lombardia occidentale. Massime senza variazioni di rilievo. Tendenza a deciso raffreddamento su tutto il Paese per fine giornata. Venti: Maestrale forte o molto forte sulla Sardegna, in estensione alla Sicilia ed alle regioni del medio e basso Tirreno nella serata e nella notte. Dai quadranti occidentali generalmente moderati sul resto del Paese, con rinforzi da nordovest sulla Liguria, da nord sulle coste del Triveneto e sempre da nord nelle vallate alpine per fine giornata. Mari: agitato o molto agitato il Mar di Sardegna, con moto ondoso in rapido ulteriore aumento nella seconda parte della giornata, fino a condizioni di mare grosso, con mareggiate sulle coste occidentali dell’isola. Generalmente molto mossi tutti i mari ad ovest della penisola, con moto ondoso in rapido aumento fino a condizioni di mare molto agitato sul Canale di Sardegna, sullo Stretto di Sicilia e sul medio e basso Tirreno nella serata. Mossi o molto mossi l’Adriatico e lo Ionio, con moto ondoso in aumento su quest’ultimo per fine giornata.