Nubifragi in Toscana, paesi allagati in provincia di Lucca e danni anche a Firenze. Le foto

    /
    MeteoWeb

    Il nubifragio che si e’ abbattuto in provincia di Lucca, dove continua a piovere da ore, ha causato l’esondazione di alcuni canali, causando l’allagamento di alcuni paesi e frazioni nella Piana lucchese. In particolare l’esondazione di un grande canale ha causato allagamenti a Porcari, con gravi disagi per la popolazione. Sul posto stanno operando i volontari delle Misericordie partiti dalla vicina Versilia, che stanno portando aiuti ai residenti. I vigili del fuoco sono impegnati sulle strade, nelle abitazioni e nei negozi colpiti da allagamenti in varie zone della Piana. A Capannori e’ esondato il canale irriguo; nel Comune di Lucca sono allagate varie vie del centro, la zona della stazione e a San Concordio e’ esondato il canale Piscilla. Problemi anche nelle zone di San Vito, Sant’Alessio e Sant’anna. In alcune aree i vigili del fuoco stanno portando sacchi di sabbia. A causa delle esondazioni di fossi e canali sono state chiuse alcune strade. Il consorzio di bonifica Auser-Bientina, competente per Lucca e la Piana lucchese ha consegnato quasi mille sacchi di sabbia alle famiglie per fare fronte all’emergenza. Il livello del fiume Serchio, invece, al momento non e’ preoccupante. Numerosi gli interventi dei tecnici per alberi caduti, problemi ai cavi elettrici e telefonici e per gli allagamenti di varie strade provinciali.

    DANNI A FIRENZE – La pioggia che da stamani e’ caduta su Firenze sta provocando disagi in citta’: in particolare le infiltrazioni di acqua hanno causato il crollo di un muro in via Bolognese. La strada e’ stata chiusa per circa un’ora nel primo pomeriggio e pertanto la circolazione e’ stata deviata in via Salviati e in via Faentina. In alcune zone della citta’ i tombini e la rete fognaria non riescono piu’ ad accogliere la grande quantita’ di acqua caduta sulla citta’, e molte strade sono allagate, anche se non si segnalano al momento disagi particolari. La Protezione Civile sta comunque valutando la situazione in citta’, dove viene segnalata la crescita del livello del torrente Mugnone, che alcuni giorni fa aveva minacciato di esondare in zona piazza Puccini.