Previsioni Meteo: arriva la neve anche in Pianura Padana?

MeteoWeb

Stiamo vivendo la prima ondata di freddo della stagione, e non è sfuggita la relazione perfetta con l’ingresso nell’autunno meteorologico, essendo oggi il primo dicembre. Non sono solo e non tanto le temperature ad essere crollate, ma anche il wind-chill a aumentare la percezione del freddo, con i venti attivi dai quadranti orientali. Neve per la verità è giunta fino a quote collinari, eventualmente mista a pioggia su alcune zone del Piemonte.

In queste situazioni non c’è una situazione di cuscino freddo al suolo, maquesto cuscino avrà modo di formarsi nei prossimi giorni e contriuirà a permettere nevicate fino al piano nei prossimi giorni. Difficile capire esattamente dove e quando, ma qui ci proviamo, intendendoci che se volete non restare delusi dovrete seguire anche gli aggiornamenti.

La prima ondata gelida, collegata nientemento che ad aria fredda polare, è dunque presente, e anche se il freddo nei prossimi giorni in quota si riteirerà momentaneamente, la lunga notte permetterà lo stratificarsi di aria gelida al suolo, con generose gelate. Si formerà il cuscino freddo così importante per la neve al Nord. Il secondo affondo arriverà in quota martedì, e ci accompagnerà fino al week-end. La sua traiettoria privilegerà però il Centro-Sud Italia, cui lascio l’analisi ai colleghi.

In effetti al momento il Nord sembrerebbe trovarsi alle prese piuttosto con aria fredda e tempo sereno, come spesso accade in inverno, mentre il settore adriatico potrebbe essere colpito da forti precipitazioni nevose a quote basse. Basterebbe una piccola variazione nella disposizione delle correnti per far entrare correnti più umide su tutta la Pianura. Per il momento, ad essere realisti, solo martedì 4 dicembre un veloce passaggio nuvoloso potrebbe interessare alcune aree del Piemonte, del Nord Lombardo e più diffusamente il Nord-Est con fenomeni possibili al suolo su Ovest Piemonte e zona Preapina Lombarda. Poi qualche occasione in più solo tra venerdì 7 e sabato 8 con qualche possibilità di neve più diffusa e temperature decisamente rigide.

Non c’è da preoccuparsi, questo inverno ancora neonato mostra già i muscoli e promette di non abbandonarci.

http://www.prontometeo.it