Previsioni Meteo, il Centro Epson conferma: “la Tempesta dell’Immacolata porterà tanta neve in pianura”

MeteoWeb

Le forti correnti nord-occidentali che seguono la perturbazione n.2, oltre a mantenere un clima piuttosto freddo, determinano ancora un po` di instabilità intorno alla Penisola, specialmente lungo l`Adriatico e nelle regioni meridionali, ma con tendenza verso un miglioramento. Da venerdì pomeriggio – in base alle previsioni del Centro Epson meteo – si attende un nuovo peggioramento della situazione a causa della perturbazione n.3 del mese, la “Tempesta dell`Immacolata” che porterà la neve in pianura al Nord e sul medio Adriatico, e naturalmente un clima gelido e ventoso. Domani, nuvole e qualche pioggia lungo le coste del medio Adriatico, dalle Marche al Gargano. Qualche pioggia al mattino anche in Sardegna. Piogge più diffuse e localmente intense fra Calabria e Sicilia tirrenica, con quota neve intorno a 900-1000 metri nei rispettivi rilievi. Nel resto del Paese prevalenza di cielo sereno, salvo qualche nebbia al mattino e delle spruzzate di neve nelle Alpi di confine. Temperature quasi ovunque in calo: freddo in tutta Italia, specie al primo mattino, con gelate diffuse al Nord e zone interne del Centro. Insistono ancora intensi venti di Maestrale sulle Isole Maggiori.Nelle prossime notti farà freddo al Centronord con valori in molte città sotto zero.
Ecco alcune temperature minime previste per domani: -1 °C a Bergamo, -2 °C a Brescia, 0 °C a Cuneo, – 4 °C a Novara, -2 °C a Torino e Bologna, -5 °C a Bolzano, -3 °C a Piacenza, -4 °C a Trento, -2 °C a Udine, -1 a Verona, 0 °C a Campobasso, -2 °C a L`Aquila, 0 °C a Perugia, 0 °C a Pisa, -1 °C a Rieti e 0 °C a Viterbo. Al Sud e nelle Isole valori minimi per lo più compresi tra 4 °C e 10 °C. Da venerdì pomeriggio la perturbazione numero 3 di dicembre raggiungerà il nostro Paese e porterà maltempo soprattutto al Nord. Questa perturbazione si accompagna ad aria gelida in arrivo dalla Groenlandia che andrà a scontrarsi con correnti più miti. Questo scontro di correnti fredde e di aria umida favorirà le precipitazioni. Nelle regioni settentrionali la neve cadrà anche a bassa quota e raggiungerà le zone pianeggianti di Lombardia, Venezie e Emilia occidentale. Città come Torino, Milano, Bologna, Udine e Trento si potranno tingere di bianco. Le temperature saranno in generale calo. L`aria mite che continuerà a scontrarsi con l`aria dalla Groenlandia, andrà a creare sabato un vortice di bassa pressione che richiamerà sul nostro Paese una nuova massa di aria gelida in arrivo, questa volta, dalla Scandinavia così le nevicate raggiungeranno anche alcune regioni centrali e si potranno imbiancare anche Ancona, Perugia e i dintorni di Firenze. Per quanto riguarda il Nord, sabato il tempo migliorerà al Nordovest mentre la neve continuerà a cadere al Nordest; quindi nevicate sono previste ad esempio a Venezia, Bologna e Trieste. Domenica le nevicate a bassa quota interesseranno il Medio Adriatico e il Sud, ad esempio neve prevista a Pescara, L`Aquila e nel Gargano.